Piano Giovani, retrofront. Tirocini verso la conferma?

Piano Giovani, retrofront. Tirocini verso la conferma?
1 settembre 2014

Improvviso cambio di rotta nella vicenda “Piano Giovani”. Gli 800 tirocini il cui annullamento era già dato per certo perchè i candidati potrebbero aver avuto facilitazioni nel concorso a causa di problemi tecnici della piattaforma di gestione delle domande potrebbero invece essere confermati.

Dopo i due “click day”, durante i quali il sistema informatico è crollato di fronte alla enorme mole di utenti che tentavano l’iscrizione, la Regione aveva pensato di azzerare le selezioni e di ricominciare da capo, in un rimpallo continuo di responsabilità tra l’Assessore alla Formazione Scilabra e i dirigenti, i responsabili di Italia Lavoro e Ett, la società informatica responsabile della gestione del portale.

Ma questo potenziale passo indietro non sarebbe avvenuto per una ritrovata chiarezza nella faccenda, ma per la paura della montagna di ricorsi che potrebbe piovere su Palazzo dei Normanni se i tirocini fossero annullati, inficiando il bando della nuova procedura di selezione emanato dall’ex dirigente generale Anna Corsello già due settimane fa.

Quello che è certo è che il Piano Giovani, potenzialmente un ottima occasione per una terra in cui il lavoro certo non abbonda, si è in realtà rivelato un ginepraio da cui si fatica ad uscire, e che lascia basiti e delusi tutti i giovani che contavano su questa opportunità.



Commenti

Post nella stessa Categoria