Palermo. Sgominata banda di malviventi che terrorizzava gli autotrasportatori

Palermo. Sgominata banda di malviventi che terrorizzava gli autotrasportatori
4 settembre 2014

Attendevano che le vittime, tutte individuate tra gli autotrasportatori e i corrieri, fossero impegnate nelle operazioni di scaricamento della merce dal mezzo, per poi aggredirli sotto la minaccia di armi da fuoco, rapinandoli del contante e del carico. Nella nottata del 3 settembre i Carabinieri della Stazione di Ficarazzi, coadiuvati da quelli di Bagheria e Palermo, e soprattutto con il decisivo supporto di un’unità cinofila anti esplosivi del Nucleo di Palermo, hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP del Tribunale di Termini Imerese (PA) per il reato di rapina aggravata e continuata in concorso, traendo in arresto  LO VERSO Domenico, classe “64” e ZARCONE Giuseppe, classe “77”, entrambi residenti nel capoluogo palermitano, nel quartiere Bonagia.

ZARCONE GIUSEPPELe indagini, hanno consentito di acclarare la piena colpevolezza dei due in merito a due rapine a mano armata commesse nei mesi di aprile e maggio 2014, rispettivamente in Bagheria e Ficarazzi, ai danni di due autotrasportatori dal bottino di circa 3000 euro.Determinante, nella fase esecutiva del provvedimento, è risultato il supporto dell’unità cinofila anti esplosivi – il pastore tedesco pluridecorato “Lillo” – in grado di rinvenire, le armi utilizzate per i colpi. Per quanto rinvenuto e posto sotto sequestro, ZARCONE è stato dunque tratto in arresto in flagranza anche per i reati di detenzione abusiva di armi, ricettazione e alterazione di armi da fuoco, con convalida della misura presso il Tribunale di Palermo, e successiva traduzione dei due arrestati presso la casa circondariale “Cavallacci” di Termini Imerese.



Commenti

Post nella stessa Categoria