E’ ancora bufera sul Piano Giovani, il Welfare boccia il “bando Corsello”

E’ ancora bufera sul Piano Giovani, il Welfare boccia il “bando Corsello”
17 settembre 2014

Ennesima bufera sul Piano Giovani. Il “Bando Corsello”, dopo le aspre guerre verbali tra l’Assessore Scilabra e la Corsello, ha subito oggi anche la bocciatura da parte del Ministero del Welfare. In una nota si parla di bocciatura del “bando Corsello” alla Regione siciliana, in relazione ad alcune anomalie sull’avviso pubblicato dall’ex dirigente del dipartimento Formazione Corsello, invitando l’amministrazione a modificarlo. Stiamo parlando del bando firmato dopo il famoso flop day del 5 agosto per i tirocini formativi che scatenarono l’aspra reazione degli assessori al Lavoro ed alla Formazione Bruno e Scilabra, che abiurarono il provvedimento perché non informati. Piano Giovani per la fascia d’età compresa tra 25-35 anni, Garanzia giovani per la fascia d’età 18-29 anni e risorse aggiuntive sono queste così chiamate diverse fonti di finanziamento che il ministero contesta. Altra cosa rilevata dal Ministero nel bando è l’incongruenza fra gli importi indicati e lo stanziamento totale pari a quasi 75 milioni, in pratica un buco da circa 10 milioni. Giunge quindi l’ennesima bocciatura di un progetto visto sempre più come una delle tante speranze di questa terra che non andrà a compimento. Un’illusoria chimera che lascia perdere le speranze ai giovani siciliani sempre più votati ad andar via dalla terra d’origine.

 

Giacomo Lombardo



Commenti

Post nella stessa Categoria