Cefalù: approvati i regolamenti Tari, Tasi e Imu, ma è di nuovo scontro in consiglio

Cefalù: approvati i regolamenti Tari, Tasi e Imu, ma è di nuovo scontro in consiglio
2 ottobre 2014

Consiglio frontageDopo l’approvazione delle tariffe per l’ingresso ai monumenti, è proseguita la seduta del consiglio comunale di Cefalù di martedì sera con la discussione dei successivi punti all’ordine del giorno, con il regolamento della IUC, l’imposta unica comunale.
Di particolare rilievo il piano finanziario e regolamento della Tari, sul filo di lana data la scadenza che più vicina non si può (il limite di approvazione era infatti il 30 settembre). Apprezzabili in particolare il modello gestionale contenuto nel piano, che oltre a stabilire modalità e orari per la raccolta dell’immondizia nelle diverse zone, vira verso un rafforzamento in maniera significativa della raccolta differenziata per superare il problema dell’accumulo nei cassonetti e ai bordi delle strade, soprattutto durante il periodo estivo, e rendere più efficiente la raccolta anche attraverso l’internalizzazione e la meccanicizzazione del servizio.

Discussione accesa sul regolamento, per la quale diversi consiglieri hanno lamentato poca chiarezza e, soprattutto, la mancanza di tempo utile per analizzare i documenti proposti e consegnati agli stessi consiglieri nemmeno 24 ore prima della seduta, rendendo impossibile, se non venirci a capo, quantomeno la presentazione degli emendamenti. I consiglieri di opposizione hanno inoltre ravvisato uno squilibrio delle aliquote applicate alle diverse categorie: i ristoratori si sono infatti visti aumentare la tassa in maniera considerevole, a fronte dell’aumento invece limitato gravante sugli albergatori. Allo stesso modo, data la variabilità della tassa al mutare del numero dei componenti della famiglia, alcuni nuclei familiari saranno più svantaggiati di altri.

Giungono comunque rassicurazioni da parte del Sindaco Saro Lapunzina per tutti quei cittadini che negli scorsi giorni hanno già ricevuto la prima rata della Tari, per altro già scaduta alla fine della scorsa settimana: nessuna mora andrà infatti corrisposta per il pagamento tardivo.
In un clima certamente più teso che in apertura di seduta, è stato quindi approvato anche il regolamento sull’imposta unica nel suo complesso.



Commenti

Post nella stessa Categoria