Palermo, quattro arresti per spaccio

Palermo, quattro arresti per spaccio
3 ottobre 2014

unnamed (2)unnamed (3)unnamed (4)

Sono il frutto di due distinte operazioni antidroga dei Carabinieri della Compagnia Piazza Verdi, che hanno tratto in arresto tre pusher sorpresi a spacciare nei quartieri di “Ballarò” e “Oreto”, dosi di eroina, hashish e marjuana.

Il primo arresto in ordine temporale, ha visto impegnata una pattuglia della Stazione Oreto che ha notato un trentenne di origini nord africane aggirarsi con fare sospetto in vicolo Meschita. Dopo qualche minuto di attesa, i Carabinieri hanno assistito al classico scambio tra denaro e stupefacente, intervenendo per bloccare lo spacciatore e l’acquirente.

L’acquirente accortosi dell’arrivo degli uomini in divisa, è riuscito a dileguarsi tra i vicoli stretti del quartiere “Ballarò”, mentre lo spacciatore veniva fermato ed identificato in BEN NACER Ali, nato in Tunisia classe 1983, domiciliato a Palermo.

A seguito di perquisizione personale e locale, il pusher veniva trovato in possesso di 25 grammi di eroina nonché materiale utile al confezionamento delle dosi, il tutto sottoposto a sequestro unitamente alla somma contante di 225 €, suddivisa in banconote di piccolo taglio, ritenuta provento dell’illecita attività.

L’arrestato su disposizione dell’Autorità Giudiziaria è stato tradotto presso la casa circondariale dell’Ucciardone.

Nel pomeriggio di ieri in via Antonio Marinuzzi, una pattuglia della Stazione Scalo, impegnata in un servizio antidroga in zona Oreto, ha tratto in arresto con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti: ROBERTI Tommaso, nato a palermo classe 1993, ivi residente e ORFANELLI Filippo, nato a palermo classe 1994, ivi residente.

I due venivano bloccati e sottoposti a perquisizione personale e locale,  trovati in possesso di 38 grammi di hashish e 5 grammi di marjuana, nonché di 55 € euro in banconote di piccolo taglio ritenute provento del reato di spaccio, il tutto sottoposto a sequestro, per le successi analisi a cura del L.A.S.S. (Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti) del Comando Provinciale dei Carabinieri di Palermo.

Gli arrestati sottoposti al regime degli arresti domiciliari, nella giornata di ieri sono stati giudicati con rito direttissimo conclusosi con la convalida e la sola misura cautelare dell’obbligo di firma e rimessi in libertà.

Nel pomeriggio di ieri, i Carabinieri della Stazione San Filippo Neri hanno arrestato CIARAMITARO Gaetano, nato palermo classe 1968, in esecuzione di un’ordinanza di detenzione domiciliare, emessa dal locale Tribunale di Sorveglianza, dovendo espiare una pena residua di 7 mesi di reclusione per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e furto aggravato. L’uomo è stato accompagnato presso propria abitazione e sottoposto alla misura cautelare della detenzione domiciliare.



Commenti

Post nella stessa Categoria