Esordio interno con pareggio per il Real Cefalù. 2-2 con Cividini subito in gol

Esordio interno con pareggio per il Real Cefalù. 2-2 con Cividini subito in gol
4 ottobre 2014

Il Real Cefalù esordisce nel campionato di C1 di calcio a 5 con un pareggio interno per 2-2 contro una solida e combattiva Mabbonath Palermo.
La partita è stata sin da subito molto intensa e nonostante fosse il Cefalù a fare la partita sono gli ospiti a portarsi in vantaggio dopo 15 minuti. Errore in fase di disimpegno di Isgrò che a causa di un controllo difettoso manda a rete gli avversari a porta praticamente sguarnita.
La reazione del Real si lascia un po’ attendere perché gli ospiti sono bravi a chiudersi e ripartire in contropiede ma a cinque minuti dal termine ci pensa il neo acquisto Cividini a realizzare il pareggio grazie ad un’azione personale. Il bomber brasiliano riceve spalle alla porta e con un ottimo movimento sul piede perno riesce a guadagnare lo spazio necessario per battere a rete e marcare l’ 1-1.

Con la prima frazione conclusasi in pareggio le squadre entrano in campo seguendo lo stesso canovaccio tattico della prima frazione, il Real ci prova col fraseggio e il giro palla ma gli ospiti sono ben posizionati e non concedono quasi nulla. Dopo dieci minuti del secondo tempo si segnala un bel gesto di fair play degli ospiti, il capitano dei palermitani, Di Trapani, si trova a tu per tu col portiere cefaludese ma decide di buttare la palla fuori ammettendo di essersi liberato dalla marcatura con un fallo,gli applausi del Marzio Tricoli sono scroscianti e ringraziano un gesto di sportività che non si vede spesso nei campi di gioco.
Non ci sentiamo di scomodare il Karma o la Giustizia Divina ma propri pochi minuti ed è sempre Di Trapani a portare in vantaggio la Mabbonath, imbeccato da un taglio centrale batte Virruso in uscita 1-2.
Il finale è molto concitato con i padroni di casa che prima sfiorano per due volte il pareggio, poi recriminano per un fallo da rigore abbastanza plateale su Incognito, infine durante l’extra time riescono ad agguantare il pareggio con una gran botta dalla distanza sotto l’incrocio scoccato dal portiere Virruso.
Pareggio giusto che premia due squadre che si sono impegnate al massimo e che sperano di festeggiare a fine stagione una comoda permanenza in C1.
Buone le prestazioni di Isgrò nonostante l’errore che ha portato allo 0-1 e di Virruso, autore del gol pareggio allo scadere e di una serie di buoni interventi, da rivedere gli acquisti Montemoregi e Cividini. Il primo nonostante abbia mostrato buoni colpi è sembrato un po’ poco coraggioso nel cercare la porta, il secondo, dotato di un talento cristallino, è sembrato affaticato e non in condizione fisica.

L’impressione è che probabilmente il livello di gioco di questa squadra crescerà di pari passo con le prestazioni dei due nuovi arrivati.

Francesco Petrigna



Commenti

Post nella stessa Categoria