Controlli a tappeto a Palermo, quattro arrestati e sette denunciati

11 ottobre 2014

I Carabinieri del Comando Provinciale di Palermo, dettano un bilancio dell’attività svolta in occasione della decorsa nottata, il Comandante Provinciale di Palermo, Colonnello Giuseppe DE RIGGI, ha predisposto un articolato piano di controllo del territorio in città a garanzia dei cittadini e di quanti hanno deciso di trascorrere a Palermo una serena vacanza. I primi dati pervenuti dei controllati eseguiti dalle pattuglie dei militari dell’Arma delle due compagnie cittadine Piazza Verdi e San Lorenzo nonché del Nucleo Radiomobile, dettano un bilancio positivo per i risultati sin qui raggiunti così spiega il Col. DE RIGGIche è di quattro persone  arrestate, denunciate altre sette. A Palermo, in Piazza Marina – Foro Umberto I° – Via Messina Marine e Quartiere Sperone, i Carabinieri della Compagnia Piazza Verdi, supportati da personale della C.I.O. del XII Battaglione “Sicilia”,  davano corso ad un servizio coordinato per il controllo del territorio nell’ambito del quale:

–  venivano controllati n. 35 cittadini comunitari,  n. 10 cittadini extracomunitari, n. 25 veicoli;

– eseguite  n. 2 perquisizioni domiciliari, n. 7 perquisizioni personali nonché 4 perquisizioni veicolari;

– elevate n. 5 contravvenzioni al C.d.S e ritirate  n. 1 patente di guida e n. 1 carta di circolazione  con contestuale sequestro amministrativo del mezzo.

Inoltre, nell’ambito dell’ attività di controllo, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Piazza Verdi, supportato da un’unità del Nucleo Cinofili Carabinieri di Palermo, traevano in arresto per “detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti”: BONANNO Nicola, nato ad Erice (TP) classe 1981, residente a Trapani, noto alle forze dell’ordine, poiché, a seguito di perquisizione personale, veniva trovato in possesso di n. 3 (tre) ovuli contenenti 32 grammi  di eroina sottoposti a sequestro. Le perquisizioni venivano estese presso il domicilio dell’interessato, a cura del Nucleo Operativo della Compagnia di Trapani, ma con esito negativo.  L’arrestato veniva trattenuto presso le camere di sicurezza in attesa del rito direttissimo conclusosi con la convalida, ristretto all’Ucciardone. Contestualmente, i Carabinieri della Compagnia San Lorenzo, coadiuvati da personale della C.I.O. del XII Battaglione “Sicilia”, nell’ambito  del servizio coordinato per controllo del territorio, traevano in arresto per “furto aggravato” Ada Doris Esonara, nata Nigeria 1973 residente palermo via Guglielmo il Buono, nota alle forze dell’ordine, che al fine procurare energia elettrica a beneficio della propria abitazione residenza,  illecitamente allacciava un cavo elettrico a rete della società “Enel”. L’arrestata sottoposta a regime arresti domiciliari  in attesa celebrazione rito direttissimo disposto dalla competente Autorità Giudiziaria, conclusosi con la convalida dell’arresto, rimessa in libertà.

Inoltre, venivano deferiti in stato libertà per “concorso in furto aggravato” :

–  P. f., nato palermo classe 1965, ivi residente;

–  D.c. v., nato palermo classe 1967, ivi residente;

–  D.c. l., nato palermo classe 1976,

per aver manomesso dispositivo misurazione energia elettrica servente attivita’ commerciale denominata “Mercatone della Carne”, da loro gestita, con sede in questa via Montalbo.;

Nell’ambito dei controlli tesi alla sicurezza della circolazione stradale, sono stati  deferiti stato libertà per “guida senza patente”:

–  C. a., nato Palermo classe 1948, ivi residente;

–  V.s., nato Sri Lanka classe 1971, residente palermo;

–  V. s., nato palermo classe 1995, ivi residente;

–  B.h.m., nato palermo 1994.

Venivano inoltre:

–     controllati n. 86 veicoli, n.147 persone e n. 67 soggetti sottoposti a misure restrittive della libertà personale;

–     elevate n. 24 contravvenzioni al C.D.S., ritirate n.3 patenti di guida, n.5 carte di circolazione e sottoposti a fermo amministrativo n.7 veicoli.

Non ultimo nella mattinata di ieri, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Palermo,  sono intervenuti in questo  lungomare Cristofolo Colombo all’interno di un’abitazione estiva di un abitate del luogo, dove hanno tratto in arresto nella flagranza di reato di furto aggravato due abili predatori.

I due sono stati immediatamente bloccati dalle “gazzelle” del Nucleo Radiomobile nonostante tentassero di darsi alla fuga a piedi,  identificati in : DI GREGORIO Claudio, nato a palermo classe 1976, ivi residente  e CACIOPPO Pietro, nato a Palermo classe 1970, ivi residente in Piazzale Ignazio Calona, entrambi disoccupati.

Sul luogo, i Carabinieri hanno sequestrato un “piede di porco”, utilizzato dai due malfattori per forzare la grata metallica posta a protezione della finestra, danneggiata.

Gli arrestati su disposizione della competente Autorità sono stati collocati detenzione domiciliare, in attesa rito direttissimo fissato per la mattinata odierna.

I servizi preventivi dei Carabinieri del Comando Provinciale di Palermo, continueranno comunque senza indugio, all’insegna della sicurezza.



Commenti

Post nella stessa Categoria