Un Real Cefalù cinico e determinato vince la prima partita del campionato.

Un Real Cefalù cinico e determinato vince la prima partita del campionato.
14 ottobre 2014

real-cefaluArriva in trasferta la prima grande gioia per il Real Cefalù, che contro un’ottimo Scirea riesce a guadagnare tre punti importantissimi in una gara sofferta e difficile. Ancora assente il capitano Barranco, mister Manzella schiera dal primo minuto l’ultimo arrivato in casa bianco-blù, Carlo Hamici, talentuoso esterno mancino.

Nel primo tempo, seppur trovando il vantaggio con Vitrano il Real soffre gli avversari, che si presentano diverse volte davanti uno strepitoso Virruso senza però riuscire a concretizzare tutte le azioni da goal create. Il Real si affida alle ripartente con Hamici che da un saggio della propria abilità raccogliendo falli su falli.Il primo tempo si chiude sul 3-2 per il Real che allo scadere realizza con Cividini, dopo il secondo goal di Vitrano.

L’inizio del secondo tempo vedeva la pronta reazione dei locali, che trovavano immediatamente il pari grazie al rigore trasformato da D’Orio. Ma quando sembrava che il Real cedesse agli attacchi è venuto fuori un grande carattere ed ancora Cividini ed uno scatenato Vitrano chiudevano i conti realizzando una tripletta a testa.

Il commento a fine gara del mister:Oggi abbiamo sofferto tanto e proprio per questo la vittoria vale ancor di più. Paghiamo una condizione di forma non ancora al top e la possibilità di avere tutto il gruppo da soli 7 giorni. C’è molto da lavorare ma siamo consapevoli che abbiamo grossi margini di miglioramento. I miei complimenti vanno allo Scirea e sono sicuro che venire a vincere qui sarà difficilissimo per tutti”.

Il prossimo appuntamento per il Real Cefalù èsabato prossimo alle 17:00 al Paltricoli, di scena la terza di campionato contro l’Assoporto.



Commenti

Post nella stessa Categoria