Lapunzina non ci sta sui parcheggi a pagamento

Lapunzina non ci sta sui parcheggi a pagamento
17 ottobre 2014

Con una nota del sindaco indirizzata al commissario straordinario della Fondazione San Raffaele Giglio dott. Ferrara, il comune di Cefalù si dichiara apertamente contrario all’istituzione dei parcheggi a pagamento presso l’azienda ospedaliera di cui, tra l’altro,  è ente socio fondatore. Le motivazioni che accompagnano tale posizione sono di natura tecnico-giuridica, basandosi sui primi articoli dell’atto costitutivo della Fondazione “Istituto San Raffaele – Giglio di Cefalù”. In particolare secondo l’art. 3 non risulta che il terreno su cui sono stati realizzati i parcheggi faccia parte del patrimonio della Fondazione, concesso invece a titolo di comodato d’uso. Inoltre, rendere tali parcheggi a pagamento e quindi realizzare un’attività a scopo lucrativo non rientra affatto nei fini istituzionali espressi dalla suddetta Fondazione all’art. 2 dell’atto costitutivo. Infine, la scelta di rendere i parcheggi a pagamento è un onere che grava di fatto esclusivamente su quanti usufruiscono dei servizi ospedalieri (per sè e per i propri cari). Tra questi sono inclusi  anche quelli del Poliambulatorio dell’ A.S.P. che però esula della “Fondazione Giglio.” Apprezzabile nota di rammarico quella del sindaco cefaludese, che invita esplicitamente  il commissario a fare retro marcia sulla decisione presa. Nel frattempo i cittadini sperano in pratiche soluzioni alternative.

 

Sofia D’Arrigo



Commenti

Post nella stessa Categoria