Il barone Mandralisca Nico Marino e Manlio Peri

Il barone Mandralisca Nico Marino e Manlio Peri
19 ottobre 2014
gdc1356Due eventi si intrecciano. Ad annodarli, un lutto improvviso, la morte di Manlio Peri, onnipresente Vice Presidente… fin quasi ieri… della Fondazione Mandralisca.
Il 150° anniversario della morte del barone Enrico Pirajno viene ricordato con iniziative di prestigio dal 15 ottobre al 5 dicembre, nuovi allestimenti espositivi della collezione archeologica, delle gemme incise ed il ritrovamento di 35 lettere inedite del 1861.
Il Giornale di Cefalù propone uno speciale sull’evento, organizzato per ricordare lo storico locale Nico Marino nel quarto anniversario della morte. Tre morti, quelle del barone Pirajno, Nico Marino e Manlio Peri premature ed improvvise, osserva Rosalinda Brancato presidente di Archeoclub.
Marino è stato – dice il Sindaco Rosario Lapunzina – un grande innamorato di Cefalù; l’amore e la passione che ha dimostrato di nutrire per la nostra terra devono essere un esempio per i giovani; solo analizzando gli aspetti belli e quelli critici della nostra terra si può davvero contribuire alla crescita morale ed economica di Cefalù.  Lo dice il Sindaco Rosario Lapunzina annunciando l’intenzione di intitolare a Marino una strada della città.
Obiettivo delle giornate di studi, giunte alla quarta edizione – spiega lo storico Rosario Termotto – è portare all’attenzione del grande pubblico materiali inediti riguardanti l’arte e la storia delle Madonie.
Ecco così le ville romane nella provincia di Palermo, illustrate dalla dirigente della Soprintendenza Rosa Maria Cucco; la passione della maurina Domenica Barbera per il Castello di Campofelice di Roccella; il coro della Gancia palermitana di Antonino Cuccia; i documenti di Salvatore Farinella che attestano dal 1500 la permanenza dei Pirajno-Mandralisca per 4 generazioni a Gangi e le intuizioni di Marco Failla su due dipinti del ‘500 nella Chiesa Madre di Collesano.
E’ possibile iscriversi all’associazione Nico Marino, creata dalla moglie Antonella Panzarella e dal figlio Gabriele che annuncia la ristampa di un libro del 1996 scritto dal padre e che nel 2015 la manifestazione si svolgerà d’estate.
Il Giornale di Cefalù (n.1356, anno 31), notiziario diretto da Carlo Antonio Biondo, viene trasmesso da Radio Cammarata in Blu domenica 19 e lunedì 20 ottobre ore 12:55 e può essere seguito anche in internet nel sito murialdosicilia.org ed in federico cammarata tv.


Commenti

Post nella stessa Categoria