Il Cefalù calcio aggancia la vetta 3-0 al Montemaggiore

Il Cefalù calcio aggancia la vetta 3-0 al Montemaggiore
2 novembre 2014

Dopo il passo falso di Sant’Agata dove il Cefalù calcio si è fatto pareggiare nei minuti finali, gli uomini di mister Minutella erano chiamati al riscatto in casa contro il modesto Montemaggiore.

La compagine madonita ha raccolto finora l’esiguo bottino di quattro punti in otto gare ma si è distinta per il coraggio e la grinta che ha permesso di giocarsela fino ai minuti finali.

Il Cefalù si schiera con il solito 4-3-3 con Tarantino tra i pali, il capitano Villafranca a centrocampo in sostituzione di D’amico e Tomasello di punta supportato da Caronia e Sferruzza.

Il match sembra infiammarsi sin da subito, Ceraulo calcia al volo una palla ribattuta dalla difesa e colpisce la traversa piena da trenta metri, il centrocampista cefaludese ha già mostrato in passato le proprie doti balistiche ma con questa conclusione è andato vicino a realizzare il gol della giornata.

La partita però si spegne subito, gli ospiti sono abili a chiudere tutti gli spazi ed il Cefalù si rende pericoloso soltanto con delle palle da fermo.

Al minuto 36 il Montemaggiore si rendere pericoloso, su un lancio dalla difesa parte in posizione regolare Petitto che approfitta di un buco clamoroso della difesa cefaludese e si presenta davanti a Tarantino, sull’uscita del portiere Petitto prova a realizzare con un pallonetto che si spegne sul fondo.

Quando la prima frazione sembra che si avvii a chiudersi sul punteggio di parità passano in vantaggio i padroni di casa, al 44′ sugli sviluppi di un calcio piazzato va in gol Francesco Compagno che approfitta di una palla vagante in area e la deposita di potenza in fondo alla rete.

La seconda frazione si apre su ritmi molto più godibili della prima, al 51′ è di nuovo Petitto a presentarsi davanti a Tarantino ma sbaglia ancora di pochissimo la misura del pallonetto, poi sono i padroni di casa a sprecare con Tomasello prima e sulla stessa azione con Sferruzza che fallisce da due passi la comoda marcatura del 2-0.

Al 19′ della ripresa ecco l’episodio che avrebbe potuto cambiare la gara, l’arbitro concede un rigore per un calcione rifilato in area da Badalamenti al solito Petitto, dagli 11 metri si presenta Montalbano che centra in pieno la traversa a portiere battutto.

L’errore dagli 11 metri fa disunire i montemaggioresi, la squadra si allunga e da la possibilità al Cefalù di chiudere la pratica, al 76′ infatti è Geraci a fare il 2-0 sfruttando un indecisione della difesa che non riesce a liberare in fallo laterale un cross dalla destra.

Nel finale i giallublu dialagano con Tomasello che appoggia comodo il 3-0 su assist di Bertolino in pieno recupero.

Vittoria importante per i ragazzi di mister Minutella che seppur con una partita in più agganciano il Rocca di Caprileone in vetta alla classifica , la prestazione è stata solida e convincente con dei picchi di buon gioco soprattutto nella ripresa.
Si evidenziano ancora qualche distrazione di troppo in difesa e l’errore dal dischetto di Montalbano ha graziato una retroguardia che dovrà stare molto più attenta ad evitare errori banali, spesso, in partite tirate con il risultato in bilico le ingenuità giocano un ruolo fondamentale bisognerebbe limitarle al massimo per confermarsi ai vertici del campionato.



Commenti

Post nella stessa Categoria