Spettacolo al PaladonBosco, il Real ferma la capolista Wisser

Spettacolo al PaladonBosco, il Real ferma la capolista Wisser
8 dicembre 2014

Per capire che partita è stata Wisser – Real Cefalù dobbiamo partire dalla fine, ed in particolare dal triplice fischio finale, quando tutto il pubblico presente si è alzato in piedi per applaudire i giocatori stremati in campo. Uno spettacolo, che a detta dei tanti esperti di futsal, non si vedeva da parecchi anni. E’ finita 1-1 il big match tra la capolista Wisser e la matricola terribile Real Cefalù tra mille emozioni ed occasioni fino all’ultimo secondo. E’ proprio sul fischio finale infatti i ragazzi cefaludesi hanno avuto la palla per vincere la partita, ma la palla si è stampata sul palo strozzando l’urlo di gioia in gola.

Il Real Cefalù ha dovuto fare ancora a meno di Virruso e si è presentato in campo con Corda (ottima la sua prestazione sia per gli interventi che per la sicurezza che ha trasmesso ai compagni), Isgrò reduce da una settimana di febbre, Hamici, Vitrano e Cividini. La formazione del Wisser parte subito forte, pressando a tutto campo e dettando i ritmi di gioco, ma il Real non si lascia impressionare e gioca a viso aperto rendendosi pericoloso con Hamici e Cividini. E proprio alla metà del primo tempo Hamici è bravo ad intercettare in difesa e ripartire puntando subito gli avversari, dribblig secco e tiro improvviso per il vantaggio Real. La Wisser non ci sta e riparte a spron battuto. Vitrano gioca un primo tempo straordinario e corre per due, Isgrò è insuperabile, Hamici punta tutti e Cividini lotta su ogni pallone rendendo la vita impossibile ai difensori avversari. La Wisser pressa ma il Real riesce sempre ad uscire la palla rendendosi pericolosissimo. Il primo tempo si chiude 0-1.

Nessuno però si poteva aspettare che la seconda frazione risultasse ancora più spettacolare ed avvincente. Ed invece tutti i giocatori si sono superati regalano momenti di adrenalina incredibile. Le occasioni fioccano da una parte e dall’altra ed in una di queste Madonia trova il pareggio con un preciso diagonale che fa esplodere il Palasport. Il Real subisce il colpo ma grazie alle belle parate di Corda resta in partita. Più passano i minuti più si respira la sensazione di riuscire nel colpaccio. Nell’ennesima azione Cividini viene atterrato e la Wisser resta in inferiorità numerica. Purtroppo ai ragazzi di mister Manzella è mancata un po’ di lucidità per colpire gli avversari che grazie al portierone Latino hanno evitato il peggio. Gli ultimi minuti sono da cardiopalma. Vitrano si trova per due volte a tu per tu con il portiere avversario senza riuscire a batterlo. Hamici tira da ovunque. Cividini di tacco sfiora il goal con una magia. Ancora Vitrano in rovesciata impegna Latino. Cividini si gira e colpisce il palo esterno e sull’ultimo contropiede Hamici calcia di prima intenzione anticipando il portiere in uscita disperata. Tutti restano col fiato sospeso e questioni di centimetri, la palla sbatte sul palo chiudendo la partita sul risultato di 1-1. 

A fine gara i giocatori ed i dirigenti delle due squadra si sono complimentati a vicenda, rendendosi subito conto di aver regalato momenti di grande spettacolo. Ed il presidente Castiglia, visibilmente soddisfatto si lascia andare ad una considerazione: “In questi momenti si percepisce quanto abbiamo fatto in durante questi anni, siamo partita da zero ed oggi ci troviamo a fronteggiare alla pari una squadra ed una società che vanta tra le proprie file persone che hanno fatto la storia del calcio a 5 degli ultimi decenni in Sicilia. Ricevere i complimenti ci deve spronare a fare ancor di più, ma per farlo abbiamo bisogno che la gente cefaludese si senta sempre più coinvolta in questo progetto, per questo sin da sabato prossimo vi aspettiamo in tanti per la sfida contro l’Ispica “.



Commenti

Post nella stessa Categoria