Cefalù, sottraggono bancomat e carta di credito alla portalettere e prelevano contanti a più riprese

Cefalù, sottraggono bancomat e carta di credito alla portalettere e prelevano contanti a più riprese
11 dicembre 2014
commissariato_cefalù_520x347
Una coppia di giovani milanesi e un terzo complice, pensando forse di potere “allungare a costo zero” le loro vacanze nella bella cittadina normanna, non hanno esitato a sottrarre alla portalettere dell’Ufficio Postale di Cefalù  i suoi effetti personali, tra cui bancomat e carta di credito, utilizzandoli per prelevare contanti a più riprese presso due istituti bancari della stessa cittadina normanna, l’Unicredit e il Banco Popolare Siciliano.
L’episodio è stato ricostruito dettagliatamente dagli agenti del Commissariato di Cefalù, guidati da Dirigente Manfredi Borsellino, grazie anche alla preziosa collaborazione offerta dai due istituti bancari che hanno messo immediatamente a disposizione degli inquirenti i filmati delle videocamere di sorveglianza poste sui rispettivi sportelli bancomat.
Risalire ai tre autori della “bravata” non è stato agevole poichè due di loro risiedono stabilmente a Milano e solo uno, sebbene sia nato a Gallarate risiede a Cefalù, ma a tradirli è stata la spavalderia con la quale hanno continuato a circolare per le vie cittadine nelle ore e nei giorni successivi l’accaduto. Solo uno di essi, il “palo” delle operazioni indebite di prelievo commesse dagli altri due, aveva fatto rientro nel comune di Milano.
La borsa personale con all’interno la carta di credito bancoposta e bancomat con il relativo codice Pin allegato su un foglietto rettangolare erano stati trafugati mentre la portalettere era intenta al consueto giro di consegna posta a domicilio nella zona del centro storico a bordo del veicolo elettrico delle Poste denominato “Freeduck”. Curiosamente dopo i prelievi la carta bancomat e il suo Pin venivano riposti dentro una cassetta postale ubicata nella via Archimede.


Commenti

Post nella stessa Categoria