Pollina: l’antagonista del PD si chiama “Pollina Libera”

Pollina: l’antagonista del PD si chiama “Pollina Libera”
15 dicembre 2014

 

foto-stefano-polizzotto-scontornatoÈ stato presentato pubblicamente sabato 13 dicembre a Finale (e il giorno successivo a Pollina) il movimento politico “Pollina Libera: Coloriamo le Madonie” guidato da Stefano Polizzotto, avvocato, originario del luogo e già conosciuto nel territorio, in particolare a Castelbuono, per il primogenito “Castelbuono libera”. Aria di cambiamento, o semplicemente aria di elezioni nella cittadina madonita. Si aspettava da tempo di conoscere l’entità del futuro antagonista del PD nella gara di avvicendamento amministrativo che vedrà coinvolto l’intero comune pollinese nella prossima primavera. Ma è ancora prematuro parlare in termini di competizione, ci tiene a sottolineare Polizzotto, che spiega l’intento della manifestazione “Ridiamo un’anima a Pollina” solo come una presentazione e un invito rivolto a tutti i cittadini a spendersi in prima persona per la ripresa e la rinascita di Pollina e Finale. Alcuni concetti chiave espressi chiaramente durante la presentazione hanno riguardato il protagonismo dei cittadini, fautori di proposte che arriveranno “dal basso”, una scelta unanime dei volti che rappresenteranno il movimento e un progetto che  guardi all’intero territorio madonita, unica via per intraprendere un percorso di sviluppo e crescita. Sono intervenute poi le quote rosa del movimento, volti freschi e giovani, che hanno mostrato il loro accattivante interesse verso il proprio territorio e verso il progetto politico di “Pollina Libera”. Polizzotto conclude ribadendo l’importanza di creare un programma a misura di cittadino, dando precedenza alla strutturazione del movimento e a destare l’interesse e il coinvolgimento di tutti. Idealista e appassionato, speriamo anche concreto e pragmatico.

 

Sofia D’Arrigo



Commenti

Post nella stessa Categoria