Suzuki Celerio, l’auto a benzina più efficiente in Italia

8 febbraio 2016

107096-scarica-foto-suzuki-celerio-2Suzuki CELERIO si conferma la citycar dei record: la Guida Ministeriale sul risparmio di carburanti e sulle emissioni di CO₂ del 2015 ha attribuito alla citycar di Hamamatsu il ruolo di ambasciatrice dell’efficienza, definendola il riferimento assoluto tra le vetture alimentate a benzina. CELERIO è l’auto “Small fuori e XL dentro” perché in soli 3,6 metri di lunghezza offre cinque posti veri, un vano di carico di ben 254 L di capacità (primato della categoria) e un’accessibilità senza confronti garantita dalle portiere posteriori con apertura a angolo di 83°. Caratteristiche e dettagli preziosi per chi utilizza l’auto tutti i giorni, ai quali si aggiunge la garanzia di viaggiare nel pieno rispetto della natura e con la massima economia di utilizzo.

Per le sue inarrivabili doti di efficienza e rispetto ambientale, CELERIO è stata premiata al Green Prix 2016, manifestazione istituita nell’ambito del progetto globale No Smog Mobility. Il premio è stato ritirato al Direttore Commerciale Mirko Dall’Agnola che ha dichiarato “È un onore ricevere questo premio che conferma la continua ricerca da parte di Suzuki della massima efficienza in termini di riduzione di emissioni e consumi. Con la strategia Green Technology Suzuki ha implementato una triplice azione partendo dall’uso di sistemi ibridi intelligenti, di nuove piattaforme leggere e dei nuovi motori BOOSTERJET a iniezione diretta che permettono di raggiungere l’eccellenza sia dal punto di vista della riduzione delle emissioni, sia dal punto di vista delle prestazioni”.

Emissioni e consumi: la tecnologia Suzuki è leader in efficienza

La direttiva 1999/94/CEE richiede agli Stati membri UE di pubblicare annualmente una Guida sul risparmio di carburante e sulle emissioni di CO₂ delle automobili, al fine di fornire ai consumatori informazioni utili per un acquisto consapevole e contribuire alla riduzione delle emissioni di gas serra e al risparmio energetico. Suzuki CELERIO DUALJET è leader in efficienza grazie a emissioni di CO pari a 84 g/km, con consumi di carburante che arrivano a soli 3,6 l/100km nel ciclo combinato (3,4 l/100km nel ciclo extra-urbano – 4,1 l/100km nel ciclo urbano). Il merito di questi incredibili risultati è attribuibile alla tecnologia all’avanguardia del propulsore 1.0 tre cilindri con fasatura variabile VVT e sistema Start&Stop, assieme alla progettazione di ultima generazione orientata al più proficuo contenimento del peso della vettura. Accanto all’estrema economicità di utilizzo, il piacere di guidare CELERIO è esaltato dal raggio di sterzata di soli 4,7 metri, che conferisce all’auto dinamicità e facilità di guida unitamente alla seduta in posizione rialzata e all’ampio parabrezza.

107096-scarica-foto-suzuki-celerio-1La tecnologia Suzuki in tema di rispetto per l’ambiente si sposa con la tradizione leader mondiale della Casa nel settore delle quattro ruote motrici. Il SUV compatto VITARA 1.6 DDiS con l’innovativo sistema 4WD ALLGRIP si attesta come la SUV a 4 ruote motrici con le emissioni di CO più basse del mercato italiano: soli 111 g/km*, inferiore anche ai valori delle vetture utilitarie (auto ibride escluse) e consumi pari 4,2 l/100km nel ciclo combinato (4,0 l/100km nel ciclo extra-urbano – 4,7 l/100km nel ciclo urbano).

Suzuki e l’ambiente: un impegno concreto

Il rispetto della natura è tra i valori cardine dell’intera attività di Suzuki Motor Corporation, svolgendo un ruolo fondamentale nella progettazione dei nuovi modelli e nell’intero processo industriale. Le politiche green della Casa di Hamamatsu trovano conferma nell’impegno continuo in ricerca e sviluppo: da oltre 10 anni Suzuki è impegnata nell’abbattimento dell’impatto ambientale della sua produzione, nell’ottica di assicurare alle nuove generazioni un futuro migliore. Attraverso il Suzuki Environmental Committee, un comitato interno creato ad hoc nel 2002 per le tematiche legate all’inquinamento, il Gruppo ha stabilito le linee guida per la produzione e per l’intera filiera produttiva, elaborando la “Carta mondiale per l’ambiente” e certificando le proprie strategie di business rivolte alla tutela della natura con il marchio Suzuki Green. Sulla base di queste regole nasce Suzuki Green Technology, la strategia che definisce i capisaldi attorno ai quali procede l’intero cammino evolutivo delle sue auto. Il primo obiettivo è rivolto all’ottenimento di un’efficienza termica pari al 40% entro il 2020 (motori benzina e diesel) e viene perseguito con il continuo sviluppo dei propulsori assieme all’impiego di piattaforme dal peso contenuto e alla completa razionalizzazione dei componenti. Inoltre, un ruolo chiave verrà svolto dalla tecnologia SHVS (Smart Hybrid Vehicle Suzuki), efficace sistema di ibridazione “smart” pronto a debuttare in Europa sulla nuova berlina compatta BALENO.



Commenti

Post nella stessa Categoria