Mistero al Cimitero

Mistero al Cimitero
9 febbraio 2016

cane-cimitero-2Dalle 11 di stamattina – racconta il custode comunale – un cane, pastore tedesco, colore bruno-marrone, apparente età 3 – 4 anni, è fermo davanti il cancello del cimitero di Cefalù.
Sicuramente abituato ad un ambiente domestico, o comunque a stare in mezzo alla gente, si fa accarezzare e si struscia alle persone che entrano ed escono in visita ai cari defunti.
Qualcuno di buon cuore gli mette a disposizione una ciotolina d’acqua; il cane si avvicina al cancello come per volere entrare…
Alle 13 il cimitero chiude, qualche passante suggerisce di farlo entrare, seguirlo e vedere se conosce i viali e va, magari, a fermarsi davanti una tomba. Un cartello, però, alla destra del cancello “intima” a chiare lettere rosse: Vietato l’ingresso ai cani.
Pare abbia pure rischiato di strozzarsi perchè è stato trovato con un corto guinzaglio – collare verde al collo – imbrigliato nel passamano della piccola scala di accesso al cimitero.
Altre ipotesi: il cane è stato abbandonato? e per quale motivo? è stato rubato? il proprietario magari lo sta cercando? è ammalato (apparentemente non sembra) ed è per questo che è triste?
Qualcuno ricorda la commovente storia vera raccontata nel recente film “Hachiko”, in cui il cane del professore di musica Richard Gere, come d’abitudine, continua con qualunque tempo – caldo o neve – fino alla sua morte, ad andare alla stazione ad aspettare il proprietario che, ahimè, non ha superato un infarto fulminante a scuola.
Ed il cane di Cefalù in attesa che un eventuale proprietario lo cerchi?
Si allontana dal cancello, attraversa la strada, nella piazza marca il “suo” terreno, sollevando una zampa vicino la ruota di un’auto parcheggiata.
Carlo Antonio Biondo

cane-cimitero3



Commenti

Post nella stessa Categoria