Il "popolo delle cabine" al centro di un docu-film
A Mondello per la Nazionale si tifa in spiaggia

A Mondello per la Nazionale si tifa in spiaggia
1 luglio 2016
popolo delle cabineForza Azzurri… e al gol, scoppia la spiaggia! Perché il palermitano non vuole rinunciare a nulla, dunque al mare, dunque alla partita. E’ capitato per lo scorso impegno dell’Italia agli Europei: il match contro la Spagna è stato seguito anche in spiaggia a Mondello, da chi “abita” le cabine della Italo Belga. Attrezzati di tutto punto, i bagnanti tifosi hanno seguito la sfida direttamente dal televisore di casa trasportato in spiaggia: il risultato fenomenale, come ha documentato Giovanni Totaro che in queste settimane sta girando a Mondello le riprese preparatorie per il suo “Buon Inverno”, docufilm promosso anche dalla Italo Belga, sul “popolo” delle cabine, con attori non professionisti scelti tra i bagnanti.
Il film racconta il micro-mondo che “ruota” attorno al rito della vacanza al mare dei palermitani, destinato a diventare studio antropologico e memoria visiva per le generazioni future. Il film è stato selezionato per gli scorsi “Italian Doc Screenings” e ha attirato l’interesse sia delle torinesi Indyca e Zenit Arti Audiovisive, che di Rai Cinema e della canadese Primitive Entertainment. Dentro la realtà unica delle cabine – trattata con attenzione antropologica – ci sono personaggi e storie che identificano l’essenza dei palermitani. “La cabina – ha spiegato Giovanni Totaro – è ormai diventata tradizione, rito dell’estate, ma anche un bene familiare da curare e dare in eredità”. Il film ha il sostegno di Film Commission Torino Piemonte – Piemonte Doc Film Fund, e dal Fondo europeo del programma Media di Europa Creativa; è il primo progetto italiano dal 2008 ad essere selezionato al forum Hot Docs di Toronto, già premiato dal pubblico con il “Cuban Hat”, un premio che viene assegnato al progetto con più potenzialità e appeal internazionale.


Commenti

Post nella stessa Categoria