Rifuti: 5 termovalorizzatori in Sicilia, 1 a Castellana

Rifuti: 5 termovalorizzatori in Sicilia, 1 a Castellana
5 luglio 2016

“Sui rifiuti il governo regionale finalmente ha accelerato il passo. L’individuazione delle cinque location per i
termovalorizzatori a Bellolampo, Lentini, Castellana Sicula, Campobello di Mazara e Sciacca è senza dubbio oculata se non altro per la distribuzione territoriale”. Lo afferma Gianfranco Vullo, deputato regionale del Partito Democratico.

“Aiuterà certamente – dice Vullo – i comuni che talvolta spendono tantissimo in termini di distanze nel trasporto dei
rifiuti alle discariche. Il lavoro dell’assessore Vania Contraffatto sta portando i primi risultati concreti. Ora si vari la legge di riforma e si inseriscano anche gli impianti di selezione dei rifiuti per far aumentare la raccolta differenziata e bruciare una minima parte di quelli non riciclabili. Sono convinto che con i termovalorizzatori e gli impianti di selezione che porteranno utili economici grazie alla vendita dei rifiuti differenziati ai consorzi obbligatori, la Sicilia uscirà presto dall’emergenza”.

“Invito l’assessore Contraffatto – conclude Vullo – ad emanare un bando aperto per valutare la
disponibilità degli imprenditori a realizzare gli impianti di selezione. Non c’è più tempo da perdere ed auspico che il ddl Contraffatto venga presto esitato dalla Giunta Crocetta”.

c.a.b.



Commenti

Post nella stessa Categoria