Giovane di Caltavuturo aggredito e avvelenato in Laos

Giovane di Caltavuturo aggredito e avvelenato in Laos
2 settembre 2017

Aggredito, derubato e avvelenato mentre si trovava in vacanza in Laos. La vittima di questa assurda vicenda è Gianluca Di Gioia, giovane 36 enne originario di Caltavuturo, che risiede con la famiglia in provincia di Varese. Il giovane è stato aggredito qualche giorno fa, avvelenato, ridotto in uno stato di incoscienza forse attraverso qualche sostanza, e derubato dei soldi e del cellulare, e da allora si trova in uno stato di coma, ricoverato presso un ospedale in Thailandia.

Dell’aggressione non si conoscono però i particolari. Si sa solo che il giovane turista italiano una volta svenuto è stato abbandonato per strada dai suoi aggressori, ed è rimasto lì per ore, senza alcun soccorso, fino a quando non è stato notato dalle forze dell’ordine locali.

La famiglia, gli amici, e tutto il paese di Caltavuturo hanno dato inizio ad una raccolta fondi per aiutare Gianluca, che sta migliorando ma ancora i medici non hanno provato a risvegliare, a tornare in Italia per continuare le sue cure. Grazie a questa iniziativa, nata sui social network, si stanno raccogliendo migliaia di euro che serviranno per portarlo a casa non appena sarà in condizione di viaggiare.



Commenti

Post nella stessa Categoria