La Piano Battaglia srl perde un pezzo, lascia il presidente Fiore

La Piano Battaglia srl perde un pezzo, lascia il presidente Fiore
25 settembre 2017

Perde un pezzo importante la Piano Battaglia srl, la società di gestione dei rinnovati impianti di risalita del comprensorio sciistico di Piano Battaglia. A lasciare, presentando le sue irrevocabili dimissioni dal Consiglio d’Amministrazione, è Giovanni Fiore, presidente della Piano Battaglia Srl. Le dimissioni sarebbero state presentate 5 settembre scorso ma la notizia è stata resa nota soltanto lo scorso weekend. Fiore era subentrato all’ingegnere Antonio Catalano, che ha gestito lo start up della società.

La sua decisione sarebbe motivata da dissidi in seno alla compagine societaria e mancanza di “unità di intenti”. Il Cda si sarebbe spaccato sulla decisione di aprire gli impianti anche durante la stagione estiva, come fortemente voluto da Fiore, poichè l’impianto era stato così presentato ad investitori e turisti, mentre alcuni dei consiglieri preferivano l’apertura solamente durante l’innevamento. Non sarebbe stato raggiunto nemmeno l’obiettivo del 10% di capitalizzazione sul totale dell’investimento da 3 milioni di euro.

Fiore non avrebbe visto nei suoi soci la stessa volontà imprenditoriale e di sviluppo della società, e nemmeno lo stesso senso di responsabilità. “Ho lavorato alacremente più di un anno all’apertura della Piano Battaglia Srl – scrive Fiore nella lettera di dimissioni – in maniera gratuita e propositiva, mettendo, unico tra tutti voi soci, a disposizione il mio patrimonio personale, tutte le mie conoscenze del mondo economico, politico, bancario, nell’interesse della società”.

 

 

 

 



Commenti

Post nella stessa Categoria