A denunciarlo è il Centro Pio La Torre
Pacchi viveri in cambio di voti a Casteldaccia

23 novembre 2017

“Durante le scorse elezioni a Casteldaccia un’associazione che si occupa di consegnare il pacco viveri alle famiglie indigenti avrebbe accompagnato tale servizio con una specifica richiesta di voto per un particolare candidato”.

Lo denuncia il presidente del Centro Pio La Torre Vito Lo Monaco in una lettera aperta diretta agli abitanti, al sindaco Fabio Spatafora, e alle autorità competenti.

Il Centro denuncia così il ricatto del voto di scambio nel comune, che ora finirà certamente sotto l’occhio degli inquirenti, e chiede formalmente al sindaco di “stipulare una nuova convenzione con enti che supportano, senza oneri e condizionamenti, gli aiuti alimentari ai poveri, di assicurare una trasparente consegna dei pacchi alimentari, integri e non spacchettati, tramite l’onesto personale del Comune”.



Commenti

Post nella stessa Categoria