Amministrative 2018, nove comuni delle Madonie al voto

Amministrative 2018, nove comuni delle Madonie al voto
8 giugno 2018

Sono nove i comuni delle Madonie interessati alla tornata elettorale prevista per domenica 10 giugno.

Per i cittadini coinvolti sarà la seconda volta alle urne quest’anno, dopo il voto del 4 marzo. Al rinnovo i consigli comunali dei paesi di Alimena, Campofelice di Roccella, Cerda, Collesano, Geraci Siculo, Gratteri e Montemaggiore Belsito, Sciara e Sclafani Bagni.

Ad Alimena due sono gli schieramenti: Alimena Futura con Salvatore Scelfo candidato sindaco e Alimena nel cuore che appoggia Giuseppe Scrivano.

Il risultato maggiormente atteso arriverà da Campofelice di Roccella, comune più popoloso fra quelli coinvolti nelle elezioni. Qui l’attuale assessore Michela Taravella guida la squadra di “Siamo Campofelice”, in continuità dunque con l’amministrazione Battaglia e si contrappone a Peppuccio Di Maggio, che già da tempo aveva dichiarato la sua volontà a candidarsi come sindaco, quando nel 2016 fu ripescato all’ARS come deputato. La sua lista è “Uniti per l’avvenire”. Una terza lista porta il simbolo del Movimento 5 stelle, rendendo Campofelice l’unica realtà in cui il partito “grillino” può dirsi rappresentato: il candidato è Calcedonio Scacciaferro.

A Cerda sono tre gli schieramenti, tutti appoggiati da liste civiche: Salvatore Geraci (lista Salvatore Geraci sindaco), Salvatore Cicero (lista Insieme per Cerda), alleato con il sindaco uscendo Ognibene, e Mario Cappadonia (lista Cappadonia sindaco) che è stato già sindaco dal 1993 al 1997.
Collesano prova a uscire da un periodo buio dopo l’amministrazione Di Gesaro e l’arrivo del Commissario Domenico Mastrolembo Ventura, che adesso è pure candidato sindaco. Gli altri due candidati sono supportati da liste civiche: Michele Iannello (Un’altra storia per Collesano) e Giovanni Battista Meli (Prima di tutto Collesano).
Sfida a due a Geraci Siculo: da una parte, in continuità con l’amministrazione guidata da Bartolo Vienna, la lista civica per Geraci si rinnova e si rilancia con alla guida il Dott. Luigi Iuppa (Geraci Bene Comune); dall’altra spicca un gruppo giovane che pone al comando Gaetano Scancarello (Uniamo Geraci)candidandolo a sindaco.
Ci riprova il gruppo Vivi Montemaggiore di Antonio Mesi, per cinque anni nelle fila dell’opposizione, dopo un rinnovo di nomi ma non di idee si propone per guidare Montemaggiore Belsito. A concorrere è Pino Scaccia (Il futuro in comune), quest’ultimo può vantare già un’esperienza come sindaco.
Sofia D’Arrigo

 



Commenti

Post nella stessa Categoria