Pollina: la maggioranza soffia sul fuoco della polemica di Ferragosto

Pollina: la maggioranza soffia sul fuoco della polemica di Ferragosto
16 agosto 2018

Riceviamo e pubblichiamo la replica del gruppo Democrazia Progresso e Libertà al comunicato emanato nei giorni di Ferragosto che alimenta la polemica attorno all’evento ospitato presso la spiaggia Torre Conca.

“Questa è una breve storia triste che ha come protagonista il gruppo “Attivamente – con Le idee in confusione” che abbagliato dal caldo sole ferragostano, riesce a prendere il solito granchio attribuendo responsabilità e falsità, facilmente smontabili, nonostante, possiamo immaginare, la fuga di notizie arrivi da un assessorato loro AMICO. Il gruppo “Attivamente – con le idee in confusione” infatti, a poche ore dall’evento “Beach Music” con Richie Hawtin, fa girare una nota confusionale e confusa sulla notte di ferragosto, che nel bene e nel male, ha avuto una portata internazionale e ha fatto veicolare il nome del nostro comune in tutto il mondo.

Pertanto, vi raccontiamo in maniera semplice come sono andate le cose: il 17 luglio l’assessorato regionale del territorio e dell’ambiente, come già detto in un comunicato pubblicato sulla pagina FB del comune, ha rilasciato l’autorizzazione di una porzione del demanio di Torre Conca per l’evento della notte di Ferragosto direttamente alla ditta FGQR srl dal 12 al 16 agosto, non di certo al Comune che poi l’avrebbe dovuta cedere. Ottenuta la concessione demaniale, la ditta che aveva già ottenuto il parere favorevole della capitaneria di porto, ha fatto richiesta al Comune di Pollina di indire la commissione vigilanza pubblico spettacolo ai fini di rendere un parere per l’evento. Commissione che si è riunita in due sedute lavorando alacremente per rendere sicura la manifestazione.

Morale delle breve storia triste: anziché farsi accecare dalla smania di protagonismo e dalla voglia di provare a rovinare i grossi eventi che si organizzano in questo Comune, prendetevi il tempo di leggere bene i documenti, evitando così di divulgare false notizie che danneggiano l’immagine della nostra comunità e dei suoi operatori turistici e commerciali che spendono energie, tempo e denaro per dare al nostro territorio eventi di rilevanza internazionale”.



Commenti

Post nella stessa Categoria