A1 Sportback la garanzia urbana per Audi

27 November 2018

Entra in scena la seconda generazione della compatta di Audi, in soli quattro metri di autentica personalità tedesca. Questa l’estrema sintesi della nuova A1 Sportback.

Decisamente più spaziosa rispetto al passato offre maggiore comfort per il conducente e i passeggeri. A dispetto delle dimensioni compatte e della linea sportiva, i passeggeri posteriori godono di ampio spazio per la testa e le gambe. Cresciuto anche il vano bagagli.

La dotazione di serie della versione d’accesso può contare sulla strumentazione integralmente digitale, di serie la radio MMI plus, gestibile mediante i comandi multifunzione al volante e completa dell’interfaccia Bluetooth. Il sistema di navigazione MMI plus consente ai conducenti di A1 Sportback, in abbinamento alla tecnologia Audi connect, di accedere a una serie di funzioni caratteristiche delle vetture di categoria superiore.

I sistemi di assistenza al conducente di Audi A1 Sportback derivano dalle vetture di categoria superiore. Oltre a mantenere l’auto alla corretta distanza dal veicolo che precede, agevolano il conducente nel restare all’interno della corsia e supportano in fase di parcheggio.

La gamma colori di nuova A1 Sportback include undici colori carrozzeria. A richiesta è disponibile il tetto a contrasto. Anche le calotte degli specchietti retrovisori esterni, le appendici laterali dello spoiler anteriore e le longarine sottoporta possono essere ordinate con finitura a contrasto.

L’abitacolo, ampiamente personalizzabile e caratterizzato da un design suggestivo, colloca in primo piano il conducente. Spiccano in particolar modo la conformazione delle bocchette d’aerazione, la strumentazione digitale e la palpebra che ricopre la strumentazione.

Sono disponibili motori TFSI la cui potenza spazia da 95 a 200 CV. In linea con la filosofia Audi del rightsizing, alla base della gamma vi sono le unità a tre cilindri da un litro e 116 CV (30 TFSI), accreditate di consumi nel ciclo combinato di 4,9 – 4,8* litri ogni 100 chilometri e di emissioni di CO2 di 111 – 108* grammi/chilometro, mentre al top spiccano i quadricilindrici con cubatura di 1,5 litri e 150 CV (35 TFSI) o di 2 litri e 200 CV (40 TFSI). A questi propulsori seguirà la versione da 95 CV del 1.0 TFSI (25 TFSI). Tutti i motori si avvalgono della sovralimentazione mediante turbocompressore, dell’iniezione diretta e del filtro antiparticolato. Per tutti i propulsori, Audi propone un cambio manuale o la trasmissione S tronic a doppia frizione a 7 rapporti. Unica eccezione il 40 TFSI, abbinato di serie a un cambio S tronic a 6 marce.

Lo schema delle sospensioni di nuova Audi A1 Sportback porta in dote maneggevolezza, feeling sportivo e sicurezza. L’avantreno rispetta una struttura McPherson con bracci trasversali triangolari inferiori e supporti oscillanti in alluminio abbinati a molle elicoidali con ammortizzatori telescopici a gas. Al retrotreno viene adottato un leggero e compatto assale a ruote interconnesse con barra stabilizzatrice integrata.



Commenti

Post nella stessa Categoria