Pneumatici invernali, informazioni utili

Pneumatici invernali, informazioni utili
8 gennaio 2019

I pneumatici invernali sono da sempre l’alternativa più ideale alle catene da neve. Oltre a fornire un’ottima aderenza e tenuta di strada, offrono all’automobilista la possibilità di guidare senza avere la necessità di montare le catene da neve.

Nei periodi invernali, quando la temperatura dell’asfalto si abbassa sotto ai 7° C, avere un pneumatico in grado di offrire ottime performance con ogni tipologia di fondo stradale è molto importante. In particolare, se si percorrono strade dove è presente neve o ghiaccio.

Per chi non è del tutto sicuro sulla loro affidabilità, abbiamo fatto cinque domande agli esperti del servizio clienti di Oponeo. Questo negozio online specializzato nella vendita di pneumatici e cerchioni in ferro (il suo sito internet si può raggiungere a questo indirizzo: www.oponeo.it), è in grado di offrire a ogni automobilista una vasta selezione di proposte. Dalle marche più famose, a pneumatici economici ma allo stesso tempo di buona qualità.

1. I pneumatici invernali possono sostituire le catene da neve?

Si, tutti i pneumatici invernali che vantano il marchio M+S (Mud & Snow = fango e neve in lingua inglese), sono un’alternativa permessa dalla legge italiana alle catene da neve. Per chi vuole avere dei pneumatici ancora più idonei alla guida nel periodo invernale, può orientare la propria scelta verso i pneumatici con il marchio 3PMSF. Il pittogramma con una montagna composta da tre picchi, indica che questa tipologia di pneumatici ha superato i test invernali più rigidi.

2. È obbligatorio montare i pneumatici invernali?

Esiste l’obbligo di montare pneumatici invernali (o di avere catene da neve a bordo), nel periodo invernale in molte delle regioni italiane. In particolare per chi abita nel nord dell’Itali, da metà ottobre a metà marzo circa, viene diramato questo obbligo per tutte le strade urbane ed extraurbane.

3. Perché devono essere montate?

I pneumatici invernali permettono di godere di prestazioni migliori rispetto ai pneumatici estivi e quelli quattro stagioni; in particolare quando le temperature del fondo stradale sono al di sotto dei 7 gradi. Le miscele che compongono questa tipologia di pneumatici e il disegno del battistrada, sono stati specificatamente studiati per l’utilizzo su neve. Inoltre, sono in grado di offrire una migliore tenuta su strade bagnate o dove le condizioni non sono propriamente ideali per la guida.

4. Come identificare un pneumatico invernale?

I pneumatici invernali, possono essere identificati grazie alla presenza di un pittogramma di una montagna con tre picchi (per quei modelli che hanno ottenuto la certificazione 3PMSF), o per la presenza della sigla M+S. Quest’ultima, deve essere presente in ogni caso.

5. Possono essere utilizzati anche in estate?

Qualsiasi pneumatico omologato garantisce delle condizioni minime di sicurezza per il suo utilizzo. Se un pneumatico estivo può essere utilizzato anche in inverno (con l’ausilio delle catene da neve nei casi in cui sono richieste), è possibile utilizzare un pneumatico invernale durante la stagione estiva. Purtroppo, la scelta di usare questa tipologia di pneumatico nella stagione più calda dell’anno, implicata una serie di problematiche. Infatti, la morbidezza delle mescole, unite al disegno del battistrada, non permettono di avere una tenuta di strada e dei consumi paragonabili a quelle dei pneumatici estivi.

 



Commenti

Post nella stessa Categoria