Il Real Cefalù non fallisce l’appuntamento con la storia. Fermata la capolista Tombesi!

Il Real Cefalù non fallisce l’appuntamento con la storia. Fermata la capolista Tombesi!
9 marzo 2019

Davanti a una gran cornice di pubblico si è giocato oggi pomeriggio un incontro attesissimo. Un crocevia importante per gli ospiti, la capolista Tombesi Ortona, chiamata a non fallire l’importante trasferta sicula per continuare il proprio cammino in vetta alla classifica. Dall’altra un Real Cefalù, terza forza del girone, presentatosi senza capitan Guerra e mister Rinaldi squalificati.

La Rocca, Fortuna, Di Maria, Fabinho e Lopez il quintetto iniziale per i locali, dall’altra parte mister Ricci ha risposto con Berardi, Adami, Pizzo, Silveira e Zanella. Parte subito forte Ortona che si fa viva con Pizzo che colpisce un palo dopo aver recuperato palla a Fabinho, subito dopo Zanella trova pronto un eccellente La Rocca. Ricci perde Adami infortunatosi dopo 2 minuti di gioco, una brutta tegola per gli ospiti. Il Real reagisce immediatamente con Fabinho e Lopez, entrambi i tiri finiscono di poco fuori dallo specchio della porta difeso da Berardi. Ci prova ancora il Real con una splendida azione corale partita dalla propria metà campo e conclusa da Fortuna che trova Berardi pronto a neutralizzare. Gli ospiti ci provano due volte nel giro di pochi secondi con Zanella e Burato che trovano pronto un La Rocca in stato di grazia. Il Risultato non si sblocca ma le azioni da gol sono infinite da una parte e dall’altra. Le ripartenze dei cefaludesi sono micidiali ma non trovano la conclusione in rete che trovano invece gli ospiti su calcio d’angolo con Lara al minuto 13’34’’. Ricci vuol chiudere la prima frazione di gioco col doppio vantaggio e schiera portiere di movimento Zanella ma sono i padroni di casa ad andare vicino al gol prima con Fabinho che colpisce il palo e poi con Lopez che di testa non inquadra la porta. Si va al riposo con gli ospiti in vantaggio.

Nella seconda frazione gli ospiti scendono in campo determinati a chiudere la partita e si rendono subito pericolosi con Lara, imbucato da Pizzo, che calcia in porta ma trova Lopez che s’immola sbattendo contro il palo e deviando la palla in calcio d’angolo. Un brutto fallo di Pizzo su Fabinho costa al primo l’ammonizione. Gli ospiti nonostante un gran possesso palla non riescono a trovare la seconda rete mentre il Real sfodera la propria arma, il portiere di movimento. La Rocca compie l’ennesima spettacolare parata su Lara, dall’altra parte Lopez in girata trova pronto Berardi. Sugli sviluppi di calcio d’angolo Di Maria trova la rete del pareggio al minuto 12’04’’ facendo esplodere il palaTricoli in una bolgia d’entusiasmo. Ricci manda in campo Burato come portiere di movimento e sarà lui che un minuto dopo la rete di Di Maria riporterà in vantaggio gli ospiti. Tutto da rifare per un Real indomito che sconosce la parola arrendersi. Passano 29 secondi dalla rete ospite e Fabinho insacca per il 2-2. Ancora portiere di movimento per gli ospiti che tentano di strappare nei minuti finali una vittoria di vitale importanza per il proseguo del campionato, Zanella e Lara vengono ammoniti e i ragazzi del Real, complice anche la stanchezza di un match dal ritmo altissimo, non sfruttano a dovere due palle perse in attacco degli ospiti che non troveranno il vantaggio sperato. Finisce con lo stesso risultato dell’andata una partita di altissimo livello giocata da un Real Cefalù che come al solito non ha fallito nel momento più importante della stagione nonostante le pesanti assenze di capitan Guerra e del perfetto direttore d’orchestra mister Nino Rinaldi continuando così la striscia positiva di risultati che dura ormai da un girone intero. Tra due settimane un altro impegno aspetta la squadra cefaludese, quello con la nuova capolista del girone, la Todis Lido di Ostia.

Calogero Di Carlo (Presidente Real Cefalù Uniolympo): “Anche oggi il Real Cefalù Uniolympo non ha fallito l’appuntamento con la storia. Ormai questa è una piazza che col tempo si sta rendendo sempre più protagonista nell’Italfutsal. I ragazzi hanno disputato una partita straordinaria contro un forte avversario che non per niente è arrivato qui da primo della classe. I miei ringraziamenti vanno ovviamente al mister e ai ragazzi per la prestazione di livello che hanno offerto, al pubblico presente che ha risposto presente e alle autorità presenti nelle persone del sindaco Rosario Lapunzina e gli assessori Terrasi e Lazzara. Un complimento speciale ai tifosi ospiti arrivati a Cefalù per sostenere i propri beniamini. Inoltre a nome del Real Cefalù porgo i migliori auguri per il proseguo del campionato alla squadra abruzzese.”

REAL CEFALU’ UNIOLYMPO – TOMBESI ORTONA CALCIO A 5 2-2 (0-1)

Real Cefalù Uniolympo: La Rocca, Fortuna, Fabinho, Lopez, Di Maria, Siragusa, Marrella, Montelli, Mantia, Piazza, Cirrincione, Molaro.

Tombesi Ortona Calcio a 5: Berardi, Adami, Pizzo, Silveira, Zanella, Lara, Restaino, Di Risio, Di Matteo, Di Rienzo, Sanchez, Burato. Mister Ricci.

Ammonizioni: Pizzo, Lara e Zanella (T)

Reti: Lara 13’34’’ pt. (T), Di Maria 12’04’’ st. (C), Burato 13’21’’ st. (T), Fabinho 13’50’’ st. (C).

 

Giacomo Lombardo
Addetto stampa
A.S.D. Pol. Real Cefalù Uniolympo

 



Commenti

Post nella stessa Categoria