Turismo sulle Madonie, alla BIT di Milano Giovanni Nicolosi parla a Radio Uno

Turismo sulle Madonie, alla BIT di Milano Giovanni Nicolosi parla a Radio Uno
26 marzo 2019

Domenica scorsa, Radio Uno ha mandato in onda, nella trasmissione “I Viaggi di Radio Uno”, l’intervista realizzata, durante la BIT di Milano, a Giovanni Nicolosi, guida ambientale ed escursionistica madonita. Tra i temi dell’annuale Borsa Internazionale del Turismo vi è stato il turismo lento. Il turismo lento, sostenibile, a piedi, trova sempre più spazio tra i viaggiatori. In Sicilia il patrimonio naturale è ricco di aree protette. Sono 5 i parchi regionali: l’Etna, le Madonie, i Nebrodi, l’Alcantara e i monti Sicani. Ed ancora, un parco Nazionale, 70 riserve naturali e 6 aree marine protette. Il patrimonio naturale è una risorsa ingente per il turismo siculo. Sono sempre più numerosi quanti decidono di trascorrere qualche giorno delle proprie vacanze in paradisi di questo genere, e, a riguardo, Giovanni Nicolosi afferma: “Proponiamo escursioni sulle Madonie 365 giorni l’anno. Si può sciare o fare ciaspolate, diurne e notturne, vedendo il mare di fronte; si può fare trekking e nordic walking, e c’è la possibilità di fare rafting, al fiume Pollina, in prossimità delle Gole di Tiberio, geosito Unesco nel quale in estate si fa la traversata in gommone. Proprio le Gole di Tiberio sono state ben valorizzate negli ultimi anni, e si è passati da pochissimi visitatori, conoscitori del luogo e poco più, ai più di 10mila dell’anno scorso, con un trend sempre in crescita, e col 30% dei visitatori che arrivano dall’estero”. Nell’anno del turismo lento e sostenibile la Sicilia si propone con nuovi percorsi, e Nicolosi continua: “Negli ultimi anni il turismo in Sicilia è cambiato. Ci sono molte guide ambientali ed escursionistiche che valorizzano il territorio, scoprono nuovi luoghi e organizzano varie escursioni di uno o più giorni. Tra le Madonie e i Nebrodi si sta lavorando pure alla valorizzazione del percorso dei briganti, che negli anni ’90 dell’800 si mossero tra San Mauro Castelverde e Cesarò. Di uno scontro fra bande opposte parlò pure il New York Times. Stiamo ricostruendo tutto quanto affinchè venga inserito negli atlanti dei percorsi del Ministero dell’Ambiente”. In conclusione Nicolosi si prodiga a dare dei consigli sulle tappe da segnare in agenda per la prossima estate: “Facciamo attività per tutti, compreso per i disabili, grazie alla jolette, una carrozzina che permette loro di essere trasportati durante i percorsi di trekking. Tra la primavera e l’estate consiglio senz’altro le Gole di Tiberio”.

Angelo Giordano



Commenti

Post nella stessa Categoria