E’ Manuel Belletti il leader del Giro di Sicilia

E’ Manuel Belletti il leader del Giro di Sicilia
4 aprile 2019

Il corridore italiano Manuel Belletti (Androni Giocattoli – Sidermec) ha vinto in volata la seconda tappa de Il Giro di Sicilia Open Fiber, da Capo d’Orlando a Palermo di 234 km. Sul traguardo ha preceduto Riccardo Stacchiotti (Giotti Victoria) e Juan Sebastián Molano Benavides (UAE Team Emirates), indossando la Maglia Gialla e Rossa di leader della Classifica Generale.

Il vincitore di tappa e Maglia Rossa e Gialla, Manuel Belletti, subito dopo l’arrivo, ha dichiarato: “Ieri ho commesso un errore e l’ho pagato caro, mi dispiace. Oggi è andata bene, un grande team e una grande vittoria. Siamo qui con ambizioni di Classifica Generale, abbiamo più di un uomo che potrebbe fare molto bene, speriamo di andare forte domani e di chiudere in bellezza Domenica.

RISULTATO FINALE
1 – Manuel Belletti (Androni Giocattoli – Sidermec) – 234 km in 6h16’16”, media 37,313 km/h
2 – Riccardo Stacchiotti (Giotti Victoria) s.t.
3 – Juan Sebastián Molano Benavides (UAE Team Emirates) s.t.

CLASSIFICA GENERALE
1 – Manuel Belletti (Androni Giocattoli – Sidermec)
2 – Riccardo Stacchiotti (Giotti Victoria) s.t.
3 – Juan Sebastián Molano Benavides (UAE Team Emirates) a 12″

La tappa di domani da Caltanissetta a Ragusa 188 km

Tappa che si snoda nell’interno della Sicilia con finale misto tra salita e discesa. É una tappa mossa altimetricamente e caratterizzata da un ininterrotto susseguirsi di curve per i primi 120 km. Si percorrono strade con carreggiata di larghezza variabile. Gli attraversamenti cittadini possono presentare tratti in pavé. Giunti a Vittoria, dove la strada spiana per alcune decine di km, si attraversano gli abitati di Vittoria e Comiso per affrontare la salita di Serra di Burgio che porta direttamente, dopo una veloce discesa, a Ragusa per il finale articolato nel centro cittadino.

Ultimi km
Ultimi 6 km in città dapprima in discesa fino a raggiungere Ibla dove si entra in strade ristrette e in parte con fondo lastricato che salgono prima attorno al 3-4% poi con pendenze fino al 12% verso il centro cittadino. La carreggiata è ristretta, ma in asfalto e con buon manto nella parte più ripida. Ultimi 2 km con una breve discesa e poi a risalire blandamente fino al traguardo. Rettilineo finale di 300 m, largo 6 m in piano su asfalto.



Commenti

Post nella stessa Categoria