Bompietro 2019, le parole del candidato sindaco Peppino Sabatino

Bompietro 2019, le parole del candidato sindaco Peppino Sabatino
5 aprile 2019

E’ partito il countdown per le elezioni amministrative 2019. Il 28 aprile andranno alle urne gli elettori di 3865 comuni, tra cui, unico nelle Madonie, Bompietro. Dopo aver incontrato Piercalogero D’Anna (clicca qui per rileggere la sua intervista) la nostra redazione ha raggiunto il candidato sindaco Peppino Sabatino.

Perché hai scelto di candidarti?, qual è il tuo motto?

Non direi ho scelto di candidarmi, direi piuttosto  ho dato la mia disponibilità a candidarmi.

Tante senz’altro le motivazioni, e tra le tante, l’esigenza dell’affermazione di alcuni  valori e principi che  sono stati l’essenza dell’impegno che ho sempre profuso nell’attività lavorativa rispetto alla quale sono stato e sono impegnato, ed in particolare  il rispetto della libertà di opinione.

Non ho un passato in politica se non per un breve periodo, ebbene quell’esperienza,  è stata maestra di vita, ho imparato ad affrontare le mie scelte condividendole con chi mi è stato accanto. La condivisione e la concertazione, come il rispetto per la “Persona” ritengo siano il mio motto ma anche l’essenza della democrazia per il governo della cosa pubblica dove, rispetto agli interessi individuali deve essere privilegiato il benessere collettivo.

La mia disponibilità e conseguentemente l’accettare ad essere candidato a Sindaco, sofferta per i rapporti personali che si sono bruscamente interrotti in particolare con una famiglia a me molto cara, non per mia volontà, è stata principalmente rispettosa dei mie ideali “ rispetto della libertà di opinione” ed è diventata definitiva e determinata nel momento in cui, ascoltando prima chi ha accolto la mia disponibilità, ho avuto la possibilità di esprimere il mio progetto per questa piccola ma significativa Comunità di Bompietro, di cui anch’io faccio parte.

E’ il momento di mettere a disposizione di questa Comunità l’esperienza di vita e ciò che ho imparato in tanti anni di lavoro intenso,  per essere stato a contatto con diverse realtà e parte attiva nella risoluzione di diverse problematiche, coincidenti in massima parte con le criticità che questo gruppo ha identificato e rappresentato nel corso di vari incontri.

Concludo dicendo a gran voce “ Si Può”, questa è l’azione che abbiamo scelto di intraprendere.

 

Vista la fuga dei giovani e lo spopolamento dei nostri piccoli centri, hai qualche idea per evitarla?

Bompietro come tanti altri piccoli centri delle Madonie, ed a tal proposito ricordo a quanti leggeranno che questa porzione di territorio delle alte Madonie appunto viene chiamata “Gli Stati Uniti”, stanno vivendo un momento particolarmente critico di vero esodo e spopolamento. Aver attivato diversi strumenti di  programmazione per lo sviluppo del territorio, datati nel tempo, Patti Territoriali, P.I.S.T., Agenzia di  Sviluppo Locale delle Madonie, G.A.L., Unione dei Comuni, ed in ultimo SNAI  – Madonie resilienti: laboratorio di futuro – alcuni in corso di attuazione ,è stato senz’altro lungimirante come altrettanto deludente se gli effetti di tali strumenti ci portano ad avere questi risultati, forse perché i dati di anali di partenza non erano coerenti o forse anche gli indicatori per verificarne gli effetti non sono risultati idonei e determinanti per cambiare rotta. Riteniamo necessario intervenire all’interno delle strategie in atto per incidere sulle stesse.

Nella nostra comunità cercheremo, con la partecipazione attiva dei diversi portatori di interesse diffuso,  di definire una strategia ed i relativi interventi operativi e necessari per invertire la tendenza dello spopolamento, legato principalmente alla mancanza di lavoro,  cercando di attuare quanto necessario per la nascita di nuove imprese e/o forme associative di imprese esistenti,  attraverso una visione concreta degli scenari futuri, calibrandoli rispetto a quello che appunto è la vera realtà e non quella immaginata o imposta da altri.

Valorizzeremo di certo il settore dell’agricoltura, elemento caratterizzante la nostra comunità, legando allo stesso elementi di innovatività per la nascita di altre imprese. Adotteremo una strategia di territorio alla quale associare le disponibilità di finanziamento reperibili attraversi i programmi pluriennali finanziari messi da disposizione della Commissione Europea, insomma un vero e proprio Piano di Azione Locale di Bompietro.

Sulla Tua Squadra invece che ci dici?

Vedo in loro un senso civico e ed un amore per questa comunità che non avrei mai immaginato. È un gruppo composto per lo più da giovani che hanno di già  investito su Bompietro scegliendo di rimanerci.

Ragazzi e ragazze  che senza timore, né alcun ripensamento si sono messi in gioco con forte convinzione. Negli anni passati si sono sempre contraddistinti per l’impegno profuso in tutte le attività sociali, ludiche ed organizzative, mossi dall’amore per il paese e senza pretesa di alcun ruolo, ma al pari di tutti e per tutti.

Li caratterizza l’impegno che hanno di già dimostrato nel condividere e proporre il programma, il loro  entusiasmo e la speranza che nutrono, attraverso la loro opera, di cambiare visione alla politica attuata.

Sono orgoglioso di essere contornato da loro.

 

Chi è il Candidato a Sindaco

Peppino Giuseppe Sabatino

dal 1991 al 2014 Dipendente dell’Assessorato del Territorio e dell’Ambiente in servizio all’Ente Parco delle Madonie  si è occupato di :

  • Promozione e valorizzazione Economica nel territorio del Parco;
  • Fruizione del Territorio del Parco;
  • Responsabile Unico di progetti di opere pubbliche,
  • Responsabile dei Marchi di Qualità ambientale dell’Ente Parco;
  • Responsabile e redattore del regolamento sugli acquisti Verdi;
  • Responsabile Interno del Progetto “ Gestione del turismo culturale naturalistico del Parco delle Madonie;
  • Responsabile del progetto “Turismo Verde” finanziato dall’Assessorato Regionale Turismo Sport e spettacolo;
  • Gestione e implementazione del Sistema Informativo Territoriale dell’Ente Parco;

 

 

 

dal 2015 Richiamato all’Assessorato del Territorio e dell’Ambiente si è occupato:

  • Attività di candidatura e gestione attività a valere dei singoli bandi e promozioni delle reti partenariali
  • Attività di promozione e coordinamento di programmi, progetti e processi finalizzati allo sviluppo sostenibile attraverso l’implementazione di politiche ambientali
  • Gestione finanziaria attività di educazione ambientale (INFEA)
    ISO 14001 – EMAS, Agenda 21 locale, GPP – Acquisti verdi, etc..
  • Progettazione integrata e attività del PO FESR
  • Programmazione e coordinamento delle attività inerenti la cooperazione internazionale (INTERREG, P.O MED, ENPI) e il programma LIFE in coerenza con le strategie e gli obiettivi della programmazione unitaria 2007-2013
  • Coordinatore Azioni 1.1a, 6.5.1 e 6.6.1 asse 5 e 6 Programmazione comunitaria PO FESR 2014/2020;
  • Animatore e Relatore agli incontri territoriali a Palermo e Messina “ Il PO Incontra i territori” Focus Azioni 1.1a, 6.5.1 e 6.6.1,;

 

Attualmente si occupa ed è:

  • Responsabile delle procedure per l’attuazione e la conclusione delle attivita per garantire il finanziamento delle operazioni inerenti l’avviso chiuso relativo al Programma Operativo FESR 2014-2020 della Regione Siciliana – Asse Prioritario 6: Tutelare l’Ambiente e promuovere l’uso efficiente delle risorse, azioni 6.5.1. “Azioni previste nei (PAF) e nei Piani di Gestione della Rete Natura”

 

  • Responsabile dell’Avviso, Animatore e Relatore agli incontri territoriali “ l’Assessorato del Territorio e dell’Ambiente incontra i territori e fornisce assistenza tecnica” Programma Operativo FESR 2014-2020 della Regione Siciliana – Asse Prioritario 6: Tutelare l’Ambiente e promuovere l’uso efficiente delle risorse, azioni 6.5.1. “Azioni previste nei (PAF) e nei Piani di Gestione della Rete Natura” – Nuovo avviso con scadenza 10 giugno 2019 – Dotazione finanziaria €. 57.895.076,69

 

  • Commissario Commissione di Valutazione delle operazione presentate sull’avviso pubblicato e chiuso, Asse Prioritario 5 “Cambiamento Climatico, Prevenzione e Gestione dei Rischi”,  Azione 5.1.1.A “ Interventi di messa in sicurezza e per l’aumento della resilienza dei territori più esposti a rischio idrogeologico e di erosione costiera”  del PO FESR Sicilia 2014/2020 cofinanziato dal Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR);

 

  • Responsabile Tecnico Scientifico progetto Measures for the conservation of Bonelli’s Eagle, Egyptian Vulture and Lanner Falcon in Sicily – ConRaSi  LIFE14 NAT/IT/001017;

 

  • Responsabile Tecnico Scientifico progetto Progetto LIFE15 NAT/IT/000914 CalMarSi LIFE – Misure di conservazione integrata di Calendula maritima Guss, specie rara e minacciata della flora vascolare siciliana;

 

  • Commissario ad acta  – Comune di Lipari – adempimenti riguardanti la redazione ed adozione del Piano di Utilizzo del Demanio Marittimo (PUDM).

 

  • Redattore del progetto e Responsabile Tecnico per la redazione della Strategia Regionale per lo Sviluppo Sostenibile – La Sicilia Sostenibile – Finanziato e sostenuto dal Ministero  dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.

 

Angelo Giordano

 

 

 



Commenti

Post nella stessa Categoria