Offre un passaggio ad una ragazza e si ritrova derubato dell’incasso di giornata

Offre un passaggio ad una ragazza e si ritrova derubato dell’incasso di giornata
5 aprile 2019

E’ accaduto a Cefalù lo scorso fine settimana, quando un cittadino residente a Termini Imerese, ma operante come venditore ambulante di frutta e verdura nella cittadina normanna, dopo avere offerto un passaggio ad una ragazza intenta a fare l’autostop nei pressi della statale che attraversa il comune, si accorge di non avere più con sé il portafoglio con all’interno gli incassi delle giornate lavorative.

Raccolta la relativa denuncia, nella quale il fruttivendolo termitano descrive minuziosamente la ragazza, gli abiti con i quali era vestita, e dall’accento verosimilmente rumeno, gli agenti del Commissariato di Cefalù iniziano a “pattugliare”, anche a piedi, gli assi viari lungo i quali la giovane poteva ancora trovarsi, fino a quando effettivamente rintracciano una diciassettenne cittadina rumena, C.L.L., identica alle descrizioni fornite dall’ambulante; la minore peraltro risultava essersi allontanata da una comunità del Comune di LIONI, in provincia di Avellino, dove era stata collocata dal Tribunale per i Minorenni di Napoli.

La perquisizione della ragazza da esito negativo ma, sempre grazie alle descrizioni fornite ai poliziotti dal fruttivendolo, emerge la presenza di un probabile complice sempre di nazionalità rumena.

Inizia così così un discreto servizio di osservazione e pedinamento della stessa ragazza che in effetti, una volta uscita dagli uffici del Commissariato si incontra con un ragazzo suo connazionale che le porge un telefono cellulare.

Gli agenti, intuito che possa trattarsi verosimilmente del complice di cui aveva parlato il fruttivendolo, fermano entrambi i ragazzi mentre stanno per salire a bordo di una fiammante Audi A3.

L’uomo, M.C.L., cittadino rumeno di 19 anni, visibilmente infastidito dalla presenza dei poliziotti, sottoposto a perquisizione personale e del veicolo, viene trovato in possesso di ben 1.180,00 euro in banconote di 50, 20 e 10 euro, la stessa somma sottratta qualche ora prima all’ambulante di frutta e verdura termitano.

| due ragazzi rumeni sono stati denunciati alla Procura di Termini per ricettazione aggravata, rischiano adesso da 2 a otto anni di reclusione.



Commenti

Post nella stessa Categoria