Inaugurata la prima spiaggia senza barriere architettoniche del palermitano

Inaugurata la prima spiaggia senza barriere architettoniche del palermitano
31 maggio 2019

Santa Flavia ospita la prima spiaggia libera attrezzata senza barriere architettoniche della provincia di Palermo. L’area, inaugurata alla presenza dell’assessore del Territorio e dell’Ambiente Toto Cordaro, comprende una passerella in legno per disabili e una pedana per l’accesso al mare nella splendida spiaggia di Sant’Elia.

Si tratta di una conquista di civiltà – ha dichiarato Toto Cordaro – che cerca di colmare quell’inaccettabile gap che fino ad oggi rendeva impossibile, ai soggetti con disabilità motorie, un libero e confortevole accesso a mare. L’intervento dell’Associazione “La città che vorrei”, fortemente voluto dalla presidente Adelaide Maggiore e dal consigliere comunale Daniele Marino, consente a tutti noi – ha continuato l’assessore – l’esercizio di un diritto di primaria importanza. L’assessorato al Territorio e Ambiente ha seguito con particolare impegno un progetto che ha trovato nell’attenzione di Maurizio Lo Galbo, commissario regionale nominato per l’adozione del Piano di Utilizzazione del Demanio Marittimo del comune di Santa Flavia, una preziosa e operativa sponda ”.

Il progetto, promosso dall’associazione “La città che vorrei” è stato realizzato grazie al contributo delle attività commerciali e delle associazioni locali, dei cittadini, dei tecnici che hanno redatto il progetto e di numerosi volontari. Un intervento alla realizzazione è stato offerto dall’Assemblea Regionale Siciliana.

La passerella, oltre che per i disabili, sarà utile per favorire l’accesso agli anziani e alle mamme con passeggino.

Nell’ottica di adozione del Piano di Utilizzazione del Demanio marittimo – ha dichiarato Maurizio Lo Galbo, commissario ad acta per la Regione – ho ascoltato le istanze provenienti dal territorio e mi sono attivato per consentire la concreta attuazione della  normativa vigente. E’ particolarmente gratificante riuscire a vedere i risultati del proprio lavoro, risplendere attraverso gli occhi dei destinatari”.

E particolare gratitudine per l’opera realizzata esprime l’associazione per voce di Adelaide Maggiore e Daniele Marino, che hanno detto: “Siamo grati alla cittadinanza, ai tanti volontari, all’amministrazione regionale e all’Assemblea regionale per aver consentito – con il loro contributo – di realizzare un’opera che abbatte le barriere e consente ai cittadini più fragili di realizzare un piccolo grande sogno: una spiaggia per disabili gratuita”.

La manutenzione e cura della struttura, donata dall’associazione al comune di Santa Flavia, sarà a carico della stessa associazione.



Commenti

Post nella stessa Categoria