Come evitare truffe e raggiri nelle scommesse online

Come evitare truffe e raggiri nelle scommesse online
7 giugno 2019

Il mondo del betting è un ramo molto particolare nel quale il rischio di una truffa è sempre dietro l’angolo. Proprio per la grandissima presenza di bookmaker sia reali che virtuali, non si sa sempre quale sia il migliore o, più semplicemente, il più sicuro tra quelli proposti. In alcuni Paesi del mondo la sicurezza di un bookmaker è data dalla presenza o meno di una particolare licenza rilasciata, di solito, da un ministero adibito al gioco d’azzardo o da un ente a controllo statale.

Tuttavia, la presenza della licenza non è l’unica cosa da tenere bene a mente quando si controlla la sicurezza di un bookmaker o di un sito di scommesse. Per ottenere tale licenza, infatti, la procedura è assolutamente costosissima ma alcuni malintenzionati potrebbero, per esempio, falsificare i documenti circa la stessa licenza.

Il nome del bookmaker
La prima cosa che solitamente bisogna prendere in considerazione di un sito di scommesse è il nome. Più un bookmaker è famoso e più clienti avrà alle sue dipendenze e, di conseguenza, le garanzie di gioco dovranno essere altissime. I bookmaker meno conosciuti, infatti, possono avere anche dei controlli sulla sicurezza più blandi ma non sempre.

Alcuni bookmaker dell’est Europa, per esempio, hanno dei sistemi di tracciamento e di movimento del denaro che sono infallibili. Ecco che, quindi, conoscere bene anche quei siti di scommesse potrebbe rivelarsi anche una nuova miniera d’oro in quanto le quote, in alcuni casi, sono davvero interessanti.

L’assistenza clienti
Un altro passo da seguire per non rischiare di venir truffati è fare un giro nel reparto “Assistenza clienti”. In questa sezione è possibile trovare tutti i devices che un sito di scommesse mette a disposizione per sanare tutti i problemi che possono nascere al cliente. I bookmaker più importanti ne hanno a bizzeffe di questi sistemi ma, tra i più utilizzati, troviamo: il numero verde, l’indirizzo e-mail e la live chat (Eurobet).

Tutti questi metodi sono molto validi e sicuri ma, soprattutto, sono utilissimi nel caso dovessero comparire dei problemi. Nei bookmaker meno conosciuti troviamo lo stesso questo devices ma, a volte, funzionano male o gli orari di attività sono molto risicati a 5 o 6 ore pomeridiane solitamente a giorni alterni.

Per quanto riguarda i bookmaker meno famosi, comunque, provare il sistema di telefono verde e controllarne l’efficacia potrebbe rivelarsi una tattica vincente così come per gli altri devices sopra elencati.

Il layout e i bonus
Come si dice “la prima impressione” è sempre quella più veritiera. Se il sito del bookmaker preso in considerazione non è ben curato, anzi sembra quasi che tutto sia posto alla rinfusa senza un ordine od una disciplina, forse è il caso di abbandonare la navigazione su quel sito.

Allo stesso modo, i siti che offrono quote altissime e da capogiro sono da evitare in quanto potrebbero trattarsi di quote gonfiate poste appositamente solo per invogliare il giocatore a puntare soldi su soldi. Ecco che, quindi, sono da tenere sotto controllo bonus (codice promo Sisal), offerte e tutto ciò che sembra voler regalare dei soldi ai clienti. Una volta che il cliente avrà posto una scommessa, infatti, il bookmaker potrebbe bloccarne l’account e derubarlo dei soldi che ha messo nel suo conto.



Commenti

Post nella stessa Categoria