Bufera sul comune di Casteldaccia, arrestati sindaco, vice sindaco e un assessore

Bufera sul comune di Casteldaccia, arrestati sindaco, vice sindaco e un assessore
5 dicembre 2019

I carabinieri della compagnia di Bagheria hanno eseguito un’ordinanza cautelare della Procura della Repubblica di Termini Imerese nei confronti del sindaco, vicesindaco, un assessore e funzionari comunali. Per tutti sono stati disposti gli arresti domiciliari.

Stando alle indagini il sindaco di Casteldaccia Giovanni Di Giacinto, il suo vice Giuseppe Montesanto, l’assessore della giunta Marilena Tomasello, la funzionaria Rosalba Buglino e un geometra Salvatore Merlino,  destinatari della misura cautelare, sono accusati di corruzione, falso e abuso di ufficio.

In particolare il sindaco avrebbe, esercitando il proprio potere, siglato un accordo con una cooperativa, con la promessa di vedere selezionati per lavorare a un progetto presentato dalla stessa, i propri parenti.

L’operazione dei carabinieri è scattata questa mattina all’alba, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare firmata dal gip su richiesta del procuratore di Termini Imerese Ambrogio Cartosio e del sostituto Daniele Di Maggio.



Commenti

Post nella stessa Categoria