Cefalù piange Mario Lombardo: morto il giornalista autore di ‘giudice popolare al maxiprocesso’

Cefalù piange Mario Lombardo: morto il giornalista autore di ‘giudice popolare al maxiprocesso’
20 maggio 2020

Lombardo, per il suo impegno sociale e la lotta alla mafia aveva ricevuto il premio Francese

Il giornalista aveva partecipato negli anni ’86 e ’87 al maxiprocesso in veste di giudice popolare, esperienza alla quale aveva dedicato un libro, la cui prefazione era stata affidata a Vincenzo Consolo.
Lombardo, nel 2017, aveva ricevuto la medaglia d’oro dall’ordine dei giornalisti, per i suoi cinquant’anni di carriera.
Negli anni era stato corrispondente de l’Ora e del giornale La Sicilia. In città invece aveva diretto Cefalù Radio Madonie.

Le parole del sindaco Lapunzina

 

Sicuro di rappresentare il sentimento unanime della Città, desidero esprimere i sentimenti di profondo cordoglio e umana vicinanza ai familiari tutti per la scomparsa del nostro concittadino Mario Lombardo.
Con lui la Città perde una delle sue figure più rappresentative nel panorama sociale e culturale.
Lo ricordiamo come insegnante che educò generazioni di giovani ai valori del civismo e della legalità. Ideali che seppe difendere e incarnare nel corso del Maxi Processo alla mafia, nell’ambito del quale egli fu chiamato a far parte della Giuria popolare.
Da giornalista ebbe un comportamento limpido non ricusando mai di manifestare il proprio pensiero in coerenza con gli ideali nei quali credeva.
Il profondo cordoglio dell’Amministrazione comunale giunga, quindi, ai figli, ai parenti, agli amici e a tutti coloro che ebbero la fortuna di conoscerlo.



Commenti

Post nella stessa Categoria