Coronavirus il dato del 4 giugno: domani Musumeci nelle zone rosse di Agira e Leonforte

Coronavirus il dato del 4 giugno: domani Musumeci nelle zone rosse di Agira e Leonforte
4 giugno 2020

Il dato regionale

Nessun nuovo contagio, 24 guariti e un decesso

Questo il quadro riepilogativo della situazione nell’Isola, aggiornato alle ore 15 di oggi, in merito all’emergenza Coronavirus, così come comunicato dalla Regione Siciliana all’Unità di crisi nazionale.
Dall’inizio dei controlli, i tamponi effettuati sono stati 157.868 (+2.995 rispetto a ieri), su 134.035 persone: di queste sono risultate positive 3.447 (0), mentre attualmente sono ancora contagiate 879 (-25), 2.292 sono guarite (+24) e 276 decedute (+1).
Degli attuali 879 positivi, 63 pazienti (-4) sono ricoverati – di cui 6 in terapia intensiva (-1) – mentre 816 (-21) sono in isolamento domiciliare. Il prossimo aggiornamento regionale avverrà domani.

La diffusione per province

Questi i casi di coronavirus riscontrati nelle varie province dell’Isola, aggiornati alle ore 15 di oggi, così come segnalati dalla Regione Siciliana all’Unità di crisi nazionale.
Questa la divisione degli attuali positivi nelle varie province:
Agrigento, 32 (0 ricoverati, 108 guariti e 1 deceduto);
Caltanissetta, 13 (4, 152, 11);
Catania, 402 (21, 570, 100);
Enna, 8 (1, 388, 29);
Messina, 130 (21, 378, 57);
Palermo, 262 (15, 281, 37);
Ragusa, 11 (0, 79, 7);
Siracusa, 6 (1, 216, 29);
Trapani, 15 (0, 120, 5).

Coronavirus: Musumeci domani in visita ad Agira e Leonforte

Il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, sarà domani mattina in visita ufficiale ad Agira, il Comune della provincia di Enna che per oltre un mese è rimasto “zona rossa” a seguito del contagio per il Coronavirus. Il governatore, alle 10.30, si recherà al municipio dove ad accoglierlo ci sarà il primo cittadino Maria Gaetana Greco. A seguire, Musumeci si recherà all’ospedale di Leonforte, il presidio sanitario più vicino al centro dell’entroterra ennese oggetto del focolaio. Il presidente sarà accompagnato dall’assessore alla Salute, Ruggero Razza.



Commenti

Post nella stessa Categoria