Bagheria: Polizia arresta ‘topo d’auto’, faceva incetta degli effetti personali lasciati negli abitacoli delle vetture

7 giugno 2020

La Polizia di Stato ha tratto in arresto D. L., 43enne pregiudicato palermitano, resosi responsabile del reato di furto su autovettura.
Il tempestivo intervento degli agenti del Commissariato di P.S. “Bagheria”, la scorsa notte, ha probabilmente evitato che De Salvo lasciasse dietro di sé una lunga scia di furti all’interno di autovetture parcheggiate in una zona condominiale di via Libertà, a Bagheria.
Più chiamate, quasi contestuali, avevano segnalato al Numero Unico di Emergenza come all’interno di quell’area condominiale fosse in corso di svolgimento un furto su auto ad opera di un individuo introdottosi all’interno dell’abitacolo di uno dei mezzi parcheggiati.
I poliziotti, in men che non si dicesse, hanno raggiunto il luogo segnalato ed hanno sorpreso un uomo sulle cui intenzioni illecite pochi dubbi hanno nutrito, alla luce dello zaino al suo seguito e,soprattutto, della sua scomposta reazione.
Il giovane ha lanciato, infatti, un cacciavite per terra ed ha tentato di allontanarsi velocemente tra le auto in fuga ma è stato raggiunto e bloccato.
All’interno dello zaino gli agenti hanno trovato un portacarte di credito ed un profumo, sottratti all’abitacolo di una vettura già “visitata”. Gli effetti personali sono stati restituiti al proprietario, l’uomo è stato tratto in arresto ed il provvedimento convalidato dall’Autorità Giudiziaria.



Commenti

Post nella stessa Categoria