Coronavirus: aumentano i casi nelle Madonie, negativi invece i tamponi a Campofelice

Coronavirus: aumentano i casi nelle Madonie, negativi invece i tamponi a Campofelice
23 settembre 2020

Trasferito da Petralia Sottana a Palermo un paziente positivo

Un paziente ricoverato all’Ospedale Madonna dell’Alto di Petralia Sottana è risultato positivo al terzo tampone effettuato. Dopo avere fatto accesso alla struttura attraverso il Pronto Soccorso è, sempre, rimasto in isolamento, non entrando mai in contatto con altri degenti. Tutti gli operatori che hanno provveduto alle cure hanno sempre utilizzato i dispositivi di protezione. Stessi dispositivi ha utilizzato anche il personale del seggio elettorale che ha raccolto l’espressione di voto del paziente nelle giornate dedicate alla consultazione referendaria.  Il paziente era risultato negativo, sia dopo l’accesso al Pronto Soccorso, sia dopo il ricovero. Considerata la presenza di una sintomatologia riconducibile all’infezione da Covid-19, si è provveduto ad effettuare un terzo tampone che ha dato esito positivo. Il paziente è stato, già, trasferito in un Ospedale della città di Palermo.  La direzione del Presidio Ospedaliero ha provveduto a far sanificare i locali ed a tracciare i contatti con gli operatori che si stanno  sottoponendo al tampone. L’Ospedale, che non ha mai interrotto l’attività, funziona regolarmente in tutte le sue articolazioni.

Campofelice di Roccella, tutti negativi i tamponi

A preoccupare la comunità erano stati i sintomi di un presidente di seggio, in occasione delle consultazioni referendarie. Sono stati immediatamente sottoposti a tampone, oltre che il  presidente, “i componenti del seggio interessato, le forze dell’ordine, i Presidenti e gli scrutatori che, con spirito di abnegazione, hanno collaborato per la definizione di tutte le operazioni elettorali” ha comunicato Michela Taravella, sindaca del comune alle porte delle Madonie. Arrivati oggi i risultati: ” gli esiti dei tamponi rinofaringei – ha affermato la Taravella – condotti sul presidente di seggio elettorale e sulle persone che sono state a diretto contatto con lo stesso, i risultano essere tutti negativi. Sono felice di poter dare questa comunicazione e fugare ogni dubbio e preoccupazione in merito a possibili situazioni di grave pericolo che potevano riguardare, direttamente o indirettamente, l’intera comunità – ha concluso”.
Destituita di ogni fondamento, inoltre, la notizia che nelle ultime ore avrebbe circolato sugli smartphone dei cittadini campofelicesi, in merito a una non meglio precisata chiusura delle scuole,  su questo argomento, è arrivata una secca smentita da parte dell’amministrazione comunale.

Due nuovi casi a Termini Imerese

A Termini Imerese sono stati registrati due nuovi casi di Coronavirus, almeno venti le persone in quarantena. Lo ha comunicato nella giornata di ieri, il commissario straordinario Antonio Lo Presti.”Raccomando a tutti i cittadini il rispetto delle regole – ha detto il commissario – al fine di evitare ulteriore diffusione del virus e le già conosciute misure restrittive che di fatto impedirebbero le normali attività soprattutto in questo momento di riapertura delle scuole e ritorno alla normalità di tutte le realtà sociali e produttive”.

Due positivi ad Altavilla Milicia

Pino Virga, sindaco della cittadina, lo ha comunicato tramite un post su Facebook: “Due nostri concittadini sono risultati, purtroppo, positivi al Covid 19. Stanno abbastanza bene e, responsabilmente, hanno subito informato le persone con cui sono entrati in contatto negli ultimi giorni, affinché potessero mettersi in isolamento. Le Autorità Sanitarie faranno, quindi, i necessari controlli. Auguriamo loro di ristabilirsi quanto prima; auspicando che si tratti di casi isolati. Rammento che è di fondamentale importanza adottare, sempre, massima prudenza. Mantenere la distanza intepersonale, indossare la mascherina se a distanza ravvicinata, igienizzare frequentemente le mani.  Vi prego, siate prudenti. Vi terrò aggiornati”.

A Cerda, il sindaco  dà un giro di vite alle misure restrittive

Salvatore Geraci, sindaco del rinomato centro agricolo, con propria ordinanza vieta il mercato e il commercio ambulante per chi arriva da altri comuni:
In riferimento all’Ordinanza Sindacale n°55 del 21 Settembre 2020 il Sindaco Salvatore Geraci, visto il nuovo evolversi dell’epidemia da Covid-19

  • Il divieto dell’attività di commercio in forma itinerante di tutte le categorie commerciali, su tutto il territorio comunale di operatori provenienti da altri Comuni sino alla data del 04 Ottobre 2020;
  • La sospensione del mercato quindicinale fino al 04 Ottobre 2020;
  • L’uso obbligatorio di mascherina protettiva all’interno degli esercizi commerciali, degli uffici (pubblici o privati) e in adiacenza dell’entrata degli stessi, da parte di tutti gli utenti;
  • Ai titolari e gestori delle attività commerciali o degli uffici (pubblici e privati) di inibire l’accesso alle persone non dotate di tali dispositivi.

 



Commenti

Post nella stessa Categoria