Cefalù, Ripuliamo il mondo 2020: l’iniziativa raccontata dalle colonne del Gds

Cefalù, Ripuliamo il mondo 2020: l’iniziativa raccontata dalle colonne del Gds
30 settembre 2020

Associazionismo e tutela dell’ambiente

Anche i turisti hanno voluto dare una mano

Cefalù ha aderito alla campagna “puliamo il mondo 2020” promossa da Legambiente. I volontari hanno ripulito un tratto di spiaggia del Lungomare e del Molo, anche i turisti presenti hanno voluto contribuire alla pulizia dell’arenile. Un momento di senso civico e di associazionismo che ha visto coinvolti dei volontari del WWF Sicilia Nord Occidentale, i soci della ASD Piranha Supsurf school e di Fare Ambiente Cefalù Madonie. Raccolti almeno venti sacchi di rifiuti, all’interno di essi: bottiglie di plastica e vetro, pacchetti di sigarette, contenitori di plastica e cartacce. Rifiuti abbandonati sui cigli stradali, come testimoniato dai volontari che hanno preso parte a questo momento “di partecipazione attiva alla salvaguardia dell’ambiente e di una presa di coscienza civica responsabile, sempre più attenta ai fenomeni di abbandono dei rifiuti nelle strade e nelle aree urbane” come ha commentato il sindaco di Cefalù, Rosario Lapunzina.
Nella cittadina tirrenica, eventi di questo genere non sono una novità, era già accaduto lo scorso luglio, organizzato dalle stesse associazioni e, prima del lockdown le giornate di pulizia dedicate al mare o al territorio avevano una cadenza regolare ormai da qualche anno, promosse dall’assessore alle politiche ambientali, Salvatrice Mancinelli. In questi anni a Cefalù ogni aprile è stata celebrata la giornata della Terra, Earth Day, iniziativa promossa e curata dalla Mancinelli, sia come assessore all’ambiente sia, nel precedente mandato di Lapunzina, come esperta di green economy. Oltre a questo diverse sono state le iniziative promosse dall’architetto, per il rispetto dell’ambiente come quelle contro l’abbandono delle cicche di sigarette in spiaggia, o delle deiezioni canine – evento che ha portato all’installazione di diversi dispenser di sacchetti pensati per raccogliere ‘i ricordini’ dei nostri amici a quattro zampe. I rifiuti rinvenuti sul ciglio della strada, però, fanno capire che la strada verso un comune senso di responsabilità per l’ambiente è ancora lunga, purtroppo. Legambiente, WWF e Fare Ambiente, tre associazioni ambientaliste nazionali unite per un unico obiettivo: ripulire i nostri territori dai rifiuti abbandonati e prenderci cura dei luoghi in cui viviamo. L’auspicio dunque è che possano fare sempre maggiori proseliti e che, un giorno, magari non troppo lontano, non siano più necessarie questo genere di iniziative di pulizia.



Commenti

Post nella stessa Categoria