Valtellina WebTaormina WebBlogSicilia

Il Cefalù Calcio si inceppa alla prima: il Sant’Agata si impone per 1 a 0

Il Cefalù Calcio si inceppa alla prima: il Sant’Agata si impone per 1 a 0
26 agosto 2012

L’ASD Cefalù incappa nella seconda sconfitta consecutiva e la prima in partita ufficiale; dopo la sconfitta per 2 a 0 con il Brolo, gli uomini di Minutella hanno un’altra battuta d’arresto contro il Sant’Agata nell’andata della prima partita di Coppa Italia.

La squadra è arrivata a Sant’Agata nel primo pomeriggio e, prima di entrare in campo per il riscaldamento, è stata incitata da Mr Minutella che ha cercato di spronare i suoi nel dare il meglio, in una partita importante, alla quale la società e lo stesso allenatore tengono moltissimo.

Il primo tempo inizia subito con una grandissima occasione del Sant’Agata, che rischia di andare subito in vantaggio su una punizione da fuori area con Fiduccia che, con un miracolo, va a spolverare l’angolo destro della sua porta, salvando il risultato.

Il Cefalù cerca di rispondere con Milia subito dopo, ma è il Sant’Agata ad andare poco dopo in vantaggio con Calabrese che sfrutta una disattenzione difensiva della retroguardia dell’ASD, freddando l’incolpevole Fiducia con un preciso tiro di piatto destro.

Il Cefalù prova a rientrare in gara prima con Villafranca e poi con Cicero, ma le conclusioni di entrambi volano alte sopra la traversa.

Nel secondo tempo Minutella inserisce Zangara al posto di uno stanco Cicero: sembra che la musica nel secondo tempo cambi, con i ragazzi del Cefalù che sembrano più offensivi e più pericolosi sotto porta.

All’undicesimo del secondo tempo il difensore del Sant’Agata tocca la palla in aria con la mano e l’arbitro, vicino all’azione, assegna giustamente l’estrema punizione; dal dischetto va Villafranca che però non riesce a inquadrare la porta, con il tiro che si va a stampare sul palo per poi uscire fuori.

La squadra cercherà in tutti i modi di riacchiappare il pareggio, ma la partita terminerà con il risultato di 1 a 0 per i padroni di casa.

Una brutta partita, con il Sant’Agata che ha approfittato dell’unico errore difensivo del Cefalù per portarsi in vantaggio, ma che non si è mostrata così superiore rispetto agli 11 di Minutella.

La squadra non può che rammaricarsi per questa brutta sconfitta ma non deve piangere sul latte versato, Sabato 01 Settembre c’è la partita di ritorno e la squadra non può più permettersi passi falsi

 ***

Sant’Agata: Riccobene, Mercurio (16 2°T Muschio), Travaglia, Margò, Regina, Travaglia W, Castrovinci, Canfora (14 2°T Cammistragi), Calabrese, Di Bartolo (4 2°T Gennaro), Naro

ASD Cefalù: Fiduccia, Castiglione, Schicchi, Cuggino, D’Amico, Villafranca, Geraci (19 2°T Brocato), Cicero (1 2°T Zangara), Milia (35 2°T Barone), Cane

Reti: Calabrese (Sant’Agata)

Ammoniti: Zangara (ASD Cefalù), Margò (Sant’Agata), Travaglia W (Sant’Agata)

 L’addetto Stampa: Matteo Di Fina – www.cefalucalcio.it



Commenti

Post nella stessa Categoria