Gangi: 600 mila euro ad imprenditori locali

Gangi: 600 mila euro ad imprenditori locali
8 novembre 2012

Sostegno a favore dello sviluppo rurale per ventisette imprenditori agricoli, detentori dei feudi comunali di Gangi. Previsto un ristoro, dal programma di sviluppo rurale (Psr) 2007/2013, per compensare i mancati redditi per la gestione dei siti della Rete Natura 2000.
L’assessorato regionale delle risorse agricole e alimentari ha pubblicato, nei giorni scorsi, la graduatoria della misura 213 bando 2012 “Indennità Natura 2000” e tra i beneficiari dei fondi, per il mantenimento dei sistemi agricoli ai fini di una maggiore tutela e conservazione di habitat ad alto valore naturalistico, ci sono ben 27 imprenditori agricoltori che beneficeranno complessivamente di circa 600 mila euro in tre anni.
Un’indennità fissata di 336 euro per ogni ettaro di terreno.
Nel stilare la graduatoria il punteggio è stato attribuito tenendo conto dei requisiti del richiedente e dell’azienda tra i quali: la qualifica di imprenditore agricolo, azienda zootecnica che alleva razze autoctone in pericolo di estinzione o azienda biologica, un punteggio superiore è stato dato per quelle aziende che ricadono in area Natura 2000, zone Sic(siti d’interesse comunitario). Tra i requisiti anche la detenzione dell’area, oggetto d’intervento di ristoro, per almeno tre anni, il comune di Gangi per permettere l’accesso al contributo ha previsto di prorogare, ma solo per i beneficiari dei fondi, la naturale scadenza degli affitti dei feudi comunali, già fissata per il 2013.
“Su 44 feudi comunali ceduti in affitto – ha dichiarato il sindaco di Gangi Giuseppe Ferrarello – ben 27 hanno ottenuto il ristoro previsto dai fondi della Rete Natura 2000, tutta l’amministrazione comunale e anche il consiglio comunale si sono spesi, sin dall’insediamento, per permettere ai nostri imprenditori agricoli di accedere ai fondi prorogando la scadenza naturale dei contratti d’affitto, fissati per il 2013, al 2016 ma solo per chi è in graduatoria e avrà diritto all’indennità mentre gli altri affitti avranno scadenza come previsto da contratto”.



Commenti

Post nella stessa Categoria