Valtellina WebTaormina WebBlogSicilia

Sabato 16 al Castello di Caccamo confronto sullo sviluppo locale. Cascino (Imera Sviluppo 2010): “Per rinascere occorre diversificare”

Sabato 16 al Castello di Caccamo confronto sullo sviluppo locale. Cascino (Imera Sviluppo 2010): “Per rinascere occorre diversificare”
14 febbraio 2013

Amministratori locali, funzionari comunali, docenti universitari e agenti di sviluppo locale chiamati ad un momento di riflessione sulle prospettive del comprensorio imerese. Questo in poche righe il contenuto dell’incontro che si terrà sabato 16 febbraio, a partire dalle ore 9.00, presso la sala Prades del Castello di Caccamo (PA).

Totò Burrafato

Totò Burrafato

Ad aprire i lavori saranno Andrea Galbo, Sindaco di Caccamo, e Salvatore Burrafato, Sindaco di Termini Imerese. Durante l’incontro, interverranno Alessandro Ficile, Presidente della So.Svi.Ma., Agenzia di Sviluppo locale del comprensorio madonita, sul tema “La Città a Rete policentrica e diffusa Madonie-Termini: un nuovo modello di governance territoriale”; Andrea Gumina, coordinatore di Italia Camp Sicilia, sul progetto “Termini di idee: una nuova cultura dell’ospitalità come modello per la nazione”; Dario Costanzo, responsabile del Piano di Sviluppo del GAL Madonie, sulle prospettive della ruralità nell’ambito della città a Rete; Fabio Maria Montagnino, Direttore del Consorzio ARCA, sul tema delle energie pulite quale motore di sviluppo del comprensorio; Luigi Rizzolo, presidente di Confindustria Giovani Palermo, sul ruolo delle Associazioni di categoria produttive a favore delle imprese dell’Imerese; Maria Montagno, Presidente del Consorzio dei produttori ortofrutticoli di Imera, sulla valorizzazione dei prodotti agricoli locali; Matteo Cocchiara, Presidente dell’ A.S.A.E.L. (Associazione Siciliana degli Amministratori Enti Locali), sull’importanza della formazione degli Amministratori e dei dipendenti pubblici nell’ottica di far crescere una classe dirigente consapevole; Maurizio Carta, Pro-Rettore allo Sviluppo e Direttore del Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi di Palermo, sulla valorizzazione dell’area archeologica di Himera; Roberto Dolce, analista funzionale del CST “Innovazione e Sviluppo”, sull’impegno dei Comuni per la nuova Agenda Digitale; Tiziana Lang, Ricercatrice dell’I.S.F.O.L. (Istituto per lo Sviluppo della Formazione Professionale dei Lavoratori), sulle politiche attive per il lavoro; Umberto La Commare, Delegato del Rettore per le attività d’incubazione d’impresa dell’Università degli Studi di Palermo.

Angelo Cascino

Angelo Cascino

“Avviamo un momento di riflessione e di condivisione di contenuti e prospettive per il territorio imerese, profondamente colpito da una crisi senza precedenti – dichiara il presidente di Imera Sviluppo 2010, Angelo Cascino, che chiuderà i lavori della giornata – i cui pesanti risvolti sul piano sociale sono già evidenti nelle nostre comunità.
Siamo, tuttavia, fiduciosi che comprendendo bene il concetto dello “stare insieme”, a tutti i livelli decisionali, possiamo vincere la sfida più grande: quella di cogliere le opportunità che ci sono per diversificare le direttrici dello sviluppo. Così facendo – conclude Cascino –, possiamo trasformare le innumerevoli risorse che il nostro territorio offre in motori di sviluppo e quindi in maggiore occupazione (di valore) e in un crescente livello del reddito”.
Il convegno sarà anche l’occasione per fare il punto sull’attuazione dei sette Assi strategici del Piano Strategico di Area Vasta dell’Imerese, redatto nel 2009.

Termini Imerese, 13 febbraio 2012
Ufficio Stampa IMERA SVILUPPO 2010



Commenti

Post nella stessa Categoria