Termini Imerese, sequestri per una radio che trasmetteva musica senza licenza

Termini Imerese, sequestri per una radio che trasmetteva musica senza licenza
20 gennaio 2014

La Guardia di finanza ha sequestrato a Termini Imerese tre computer contenenti oltre 9 mila file musicali illegalmente riprodotti ed utilizzati durante le trasmissioni di una radio locale di cui non si fornisce il nome.radio_volontariato
I controlli, effettuati in collaborazione con gli ispettore di Siae di Palermo, ha evidenziato come il titolare della società radiofonica non avesse alcuna licenza per trasmettere la musica.
Il titolare infatti, in seguito all’ingresso degli agenti della guardia di finanza, ha mostrato soltanto il decreto di concessione all’esercizio della radiodiffusione a carattere commerciale rilasciato dal Ministero delle telecomunicazione. Il proprietario era invece sprovvisto di licenzia Siae e quindi non aveva opportunamente pagato i diritti d’autore.
Secondo le leggi sulla tutela del diritto d’autore, il titolare dovrà pagare multe che vanno da 103 euro fino a 1.302 euro per ogni file musicale duplicato senza le autorizzazioni.



Commenti

Post nella stessa Categoria