Valtellina WebTaormina WebBlogSicilia

La Zannella batte il Gravina 85-70, ma che spavento per Caddell

La Zannella batte il Gravina 85-70, ma che spavento per Caddell
10 marzo 2014

La Zannella basket, dopo la brutta batosta subita con più di venti punti di scarto contro la corazzata Siracusa, riprende la propria marcia alla caccia del 4° posto che varrebbe i playoff contro il modesto Gravina.
La squadra catanese, nonostante i soli 4 pt in classifica generale messi a segno nel girone promozione veniva dalla clamorosa vittoria contro il Milazzo, evento che alla luce della differenza di roster ed ambizioni  appare tuttora clamoroso.
Il Cefalù parte da subito frenetico, dopo la prima azione d’attacco ed il primo errore viene fischiato subito un tecnico alla panchina che denota un grande nervosismo, forse anche a causa di questa condizione mentale i biancoblu non riescono a fare la partita e per tutto il primo quarto il Gravina riesce a stare a contatto mettendo anche qualche volta la testa avanti.
I padroni di casa, trascinati da un buon primo quarto di Gonzales chiudono comunque 20-18 ma la squadra ospite è in partita e soprattutto non sembra che i ragazzi di coach Fiasconaro si stiano impegnando al massimo.
Ad inizio della seconda frazione , all’ennesima conclusione da tre sbagliata,  il palazzetto inizia a rumoreggiare con il tifo organizzato che spinge la squadra a mettere in campo più cattiveria, il Cefalù è sempre in vantaggio ma è evidente che se si esclude il jolly  Caddel non si riesce a trovare facilmente la via del canestro, anzi , sono gli ospiti a penetrare senza troppe difficoltà in area e a trovare conclusioni ben costruite.
Il parziale al’ intervallo lungo è di 39-27 ma il gioco non è convincente, Raselli ed Ettaro fanno quello che possono per aiutare l’americano ad aumentare la produzione offensiva e per eludere la difesa a zona con pressing degli ospiti, ma l’1 su 11  di Marsala e Pirrone da tre ( sarà 4 su 18 di squadra a fine partita) è oramai un problema tangibile, e alcune delle conclusioni dalla lunga non hanno nemmeno la precisione necessaria per toccare il ferro.
A terzo quarto, dopo aver tenuto i ritmi altissimi per tutta la partita, gli ospiti calano vistosamente dal punto di vista fisico e finalmente il Cefalù riesce a controllare la partita, Caddell sembra infallibile ed Ettaro si mette in luce grazie ad una prestazione da 18 punti, tutti pesanti.
I gravinesi provano a riportarsi in partita grazie ad una buona prestazione di La Mantia (18 pt) e le triple di Genovesi ( 16 pt) ma è mancato il trascinatore e protagonista dell’mpresa contro il Milazzo, il capitano Barbera , che nonostante una discreta prova non riesce a bissare i 34 punti della scorsa giornata fermandosi a 18.
L’ultimo periodo è in controllo per la Zannella ed è una festa per il Geodetico, fino a quando  Caddell si accascia al suolo per quella che sembra una distorsione alla caviglia .
L’americano era stato protagonista fino a quel momento della solita prestazione mostruosa da 29 pt con 13 su 18 dal campo e 3 su 5 a cronometro fermo.
Al momento della sua uscita dal campo la tensione è palpabile perché il ragazzo appare molto dolorante ed è inutile negare che le possibilità di promozione passino inevitabilmente dalle sue prestazioni, fortunatamente dopo i primi accertamenti regna un discreto ottimismo e si pensa possa riprendere a giocare da subito, forse fin dalla prossima partita.
La gara si conclude con la tripla finale del giovane Mezzapelle che chiude il punteggio sul 80-75 finale, risultato giusto ma che nelle dimensioni non rende giustizia alla combattività messa in campo dai comunque inferiori avversari.
Il prossimo avversario si chiama Aci Bonaccorsi ed ancora una volta sarà una partita cruciale per il proseguo del campionato, serve vincere il più possibile per approfittare dei passi falsi altrui perché le prime quattro posizioni sono a tiro.

Tabellini & Classifica aggiornata

CLASSIFICA 3^ GIORNATA ANDATA
Aretusa SR 22;
Minib. Milazzo 18;
B. Club Ragusa 16,
Stud. Licata 12, CEFALU’ 10,
Peppino Cocuzza 10, FP Sport 8,
Aci Bonaccorsi 6;
Cus Catania 4, Gravina 4

Cefalù- Sport Clun Gravina  85-70 (20-18, 39-27, 59-44, 85-70)
Cefalù: 
Pirrone 5, Sidoti 2, Gonzales 14, Mezzapelle 3, Monaco, Ettaro 18, Marsala 2, Caddell 29, Raselli 12, Fiduccia. All. Fiasconaro.
Sport Club Gravina: Magrì 2, La Mantia 17, Barbera 18  Crisafi 3, Paglia, Spina 6, Florio 4, Genovesi Alb. 16, Genovesi Ale., All.: Minnella.
Arbitri: Vilardi di Alcamo e Vizzini di Bagheria

 

Francesco Petrigna



Commenti

Post nella stessa Categoria