La Zannella batte il CUS Catania e mantiene vive le speranze promozione

La Zannella batte il CUS Catania e mantiene vive le speranze promozione
24 marzo 2014

Serviva una vittoria per riparare allo “strappo” avvenuto con i tifosi al termine della grave sconfitta contro L’Aci Bonaccorsi e la Zannella basket ha risposto sul campo con una vittoria anche se a termine di una partita con molti chiaroscuri.

IMG_9474L’ avversario di turno è stato il CUS Catania, capace di una sola vittoria nelle 4 partite del girone promozione e qualificatasi come quarta nel girone B.
La novità di giornata è la mancanza nello starting five del capocanniere del campionato Caddell, ancora alle prese con un fastidio alla caviglia.
Il match pare da subito molto combattuto, con i padroni di casa che anche alla luce dell’assenza forzata della propria bocca da fuoco più importante non riescono a mettere a segno il parziale della fuga.

I combattivissimi ospiti si tengono a galla grazie ai punti messi a segno da Arcidiacono che sembra a tratti incontenibile.
La regia di Raselli è buona ed anche se dimostra una scarsa precisione al tiro ( a fine serata ne metterà a segno 17 ma è uno su sette da 2 nella prima frazione) la Zannella sembra trovare comunque un buon feeling col canestro ma è difensivamente che la squadra da il peggio di se.
I 37 punti messi ha segno dalla squadra catanese a fine del secondo quarto per il 35-37 all’intervallo lungo sono un’enormità per una squadra che non ha alcuna ambizione di classifica per di più se si mettono a segno in palazzetto tradizionalmente molto ostile come quello del Geodetico di Cefalù.
La seconda frazione si apre con un canovaccio identico a quello della prima frazione con il pubblico che becca i giocatori in campo dopo qualche tiro forzato e qualche difesa troppo “leggera”.
Protagonista poi si rende Marsala, la svolta alla sua gara e quella del Cefalù la da la giovane guardia cefaludese che fino a quel momento aveva poco brillato ( 1 su 7 da tre) con una differente carica agonistica mette a segno un parziale di 12 punti ottenuti da 4 triple consecutive ( chiuderà con 5 su 14) , il palazzetto diventa una bolgia e nonostante dietro la squadra balli ancora molto si arriva all’ultima frazione avanti 60-54.
Per mettere a segno il parziale decisivo serve far entrare dalla panchina l’acciaccato Caddel, l’americano in poco più di 12” mette a segno 14 punti e serra le fila in difesa, così facendo e ben coadiuvato dagli attacchi finalmente prolifici di Sidoti (14pt) si chiude definitivamente un match che alla vigilia si prospettava molto meno aperto.
Il finale è 87-76 per la Zannella basket Cefalù che grazie alla contemporanea sconfitta del Licata per mano del Ragusa aggancia la squadra agrigentina in classifica.
Decisiva sarà la prossima giornata in trasferta contro il Basket Club Ragusa, la partita è importante al punto che si prospetta impossibile da sbagliare qualora si voglia raggiungere il quarto posto valido per le semifinali Playoff.

Francesco Petrigna

 

TabelliniI

ZANNELLA CEFALU’ BASKET – CUS CATANIA
1Q 22-19, 2Q 35-37,3Q 60-54,FINALE 87-76
Cefalù: Pirrone, Sidoti 14, Gonzales 9, Mezzapelle ne, Monaco 9, Ettaro 2, Marsala 20, Caddell 16, Raselli 17, Fiduccia ne. All. Fiasconaro
Cus Catania: Arena 4, Di Nicola 12, Bonaccorsi 4, Grasso 16, Martello 6, Porto 8, Arcidiacono 14, Leonardi 12. All. Malagò.
Arbitri: Russo di Erice e Barbera di Trapani.

Classifica
Aretusa SR 24;
Minib. Milazzo 20;
B. Club Ragusa 20,
Peppino Cocuzza 14, Stud. Licata 12
CEFALU’ 12,
FP Sport 10, Aci Bonaccorsi 8;
Cus Catania 6,
Gravina 4



Commenti

Post nella stessa Categoria