Centinaia di studenti hanno animato la settimana della cultura a Gangi

Centinaia di studenti hanno animato la settimana della cultura a Gangi
2 giugno 2014

Centinaia di giovani studenti per sette giorni hanno colorato il centro storico di Gangi in occasione dell’edizione 2014 della settimana della cultura, ideata e promossa dall’istituto comprensivo Polizzano e realizzata in collaborazione con il Comune di Gangi.

A chiudere la kermesse, le celebrazioni per gli ottant’anni della costruzione del principale edificio scolastico gangitano, il Gaspare Vazzano di via San Paolo. Una manifestazione che si è svolta nella palestra all’aperto dell’istituto con centinaia di bimbi a cantare l’inno di Mameli su  splendida interpretazione musicale dell’orchestra Flauto magico Consort. Una struttura realizzata in periodo fascista che ha ospitato generazioni di studenti, a raccontarne la storia il preside del comprensivo “Vazzano” Liborio Miserendino e il ricordo commosso di tanti ex maestri e alunni.

Tra i momenti più significati della settimana della cultura: la giornata dedicata alla legalità con uno spettacolo che ha ricordato tutte le vittime della mafia, la giornata dello sport dove è stato realizzato un enorme albero composto dalla coreografia dei bambini della scuola primaria e ancora il consiglio comunale congiunto tra i più piccini e i più grandi dove i piccoli consiglieri, Chiara Dongarrà, Michele Farinella e Greta Nasello hanno presentato ben due interrogazioni al sindaco di Gangi. A presiedere la seduta, il presidente del consiglio die più piccini, Davide Saporito collaborato dal presidente del consiglio, Francesco Migliazzo, accanto al sindaco Giuseppe Ferrarello la baby sindachessa Elena Farinella ospite speciale il parroco della chiesa di san Gaetano a Palermo, la chiesa di Padre Pino Puglisi, Maurizio Francoforte. “L’impegno congiunto dell’Amministrazione comunale e della scuola – ha detto il sindaco Giuseppe Ferrarello – possa sempre più arricchire la nostra cittadina d’iniziative ed esperienze fondamentali per la formazione dei nostri giovani, mi sono molto emozionato nel vedere il nostro centro storico vivo e colorato grazie ai tanti studenti e docenti che in questa settimana lo hanno animato a loro va il mio sentito ringraziamento”.



Commenti

Post nella stessa Categoria