Valtellina WebTaormina WebBlogSicilia

L’Upea cade in casa dell’Aquila Basket Trento

L’Upea cade in casa dell’Aquila Basket Trento
2 giugno 2014

_GIU4411_667x444Upea cade in casa dell’Aquila Basket Trento con il punteggio di 91-78 in gara 1 della finale playoff della Lega Adecco Gold. Nulla ha potuto l’Orlandina contro le alte percentuali al tiro dei padroni di casa. Trento ha costruito il solco affidandosi soprattutto al tiro dall’arco (15/29 alla fine), l’Upea ha concesso forse un po’ troppo dietro, ma in attacco ha fatto vedere delle buone cose. Tra due giorni si tornerà in campo per gara 2 (martedì, ore 20.30).

I primi due della serata sono di Sandro Nicevic che realizza da sotto nonostante il fallo di Elder e realizza il libero aggiuntivo. Elder pareggia subito i conti dall’arco, Forray realizza nell’area colorata, ma Mays sale sul motorino e va a segnare in penetrazione, il capitano la metta dall’angolo dai 6,25 e dopo 2’ è 5-8. Grazie a Archie brucia sul primo palleggio Pascolo e con un lay-up acrobatico deposita nella retina, l’Upea al quinto è avanti di 5 (9-14). L’Aquila torna prepotente e realizza un parziale di 11-0 guidata da Triche autore di 8 dei 12 punti. Archie raccoglie e corregge al volo la sfera dopo un tiro di Nicevic e va a schiacciare (22-16 al settimo). Per l’Upea realizza Mays costruendosi il tiro da tre dal palleggio, Basile e Benevelli dalla lunetta. Davide Pascolo con una tripla allo scadere del primo quarto fissa il parziale sul 34-25.

Il secondo quarto si apre con l’intercetto di Andrea Benevelli su Spanghero, il lungo pesarese vola a schiacciare. Continua però la pioggia di triple della squadra di coach Buscaglia, ne mette una anche Mays e al 15esimo il punteggio è 45-30. Archie lotta in attacco sotto il ferro conquistando 3 rimbalzi consecutivi, non riuscendo però a segnare causa la dura difesa bianconera, coach Pozzecco reclama per dei falli e gli viene fischiato un tecnico. Nel momento di massima difficoltà con l’Aquila sopra di 18 (45-27) esce il gran carattare dell’Upea: Sandro Nicevic va a segno dalla media, poi Basile appoggia al tabellone, Archie e Nicevic dominano nel pitturato e l’Upea torna sul -6 (47-41 al 18esimo). Nell’ultimo minuto del secondo quarto Spanghero mette a segno 5 punti, Nicevic realizza da sotto e sulla sirena non entra il tiro da 3 di Portannese. Si va all’intervallo sul 52-43.

Al rientro sul parquet subito a segno Pascolo e Triche, poi Archie prende la linea di fondo, si protegge con il ferro e trova Nicevic che può appoggiare al vetro. Triche e Pascolo realizzano nuovamente, Archie schiaccia, Nicevic appoggia da sotto (58-47 al 24esimo). Altro parziale importante messo a segno dai padroni di casa (67-49 al 26esimo). L’Upea risale la china nel tentativo di restare in partita e con 4 di Nicevic e 2 di Laquintana riduce il vantaggio alla doppia cifra (70-60 al 29esimo). Sulla sirena del terzo quarto arriva però la tripla di Brandon Triche (73-60). È nel segno del giovane di monopoli l’avvio dell’ultimo quarto: Tommy Laquintana, prima, serve un assist al bacio a Nicevic per il facile lay-up, con una giocata clamorosa realizza da sotto e si ripete poi dall’arco (78-67). Altre due triple di Spanghero per Trento, 2/2 di Valenti (84-69 al 35esimo). Termina 91-78.

Coach Pozzecco: « La prima cosa che va detta è che Trento ha giocato una grande partita mettendo dentro tanta intensità. I complimenti a loro sono doverosi. Oggi voglio sottolineare che l’arbitraggio è stato eccezionale. Noi siamo stati poco energici e da questo punto di vista Trento è stata incisiva e abile ad approfittarne. Trento ha meritato la vittoria giocando meglio di noi. Fortunatamente per noi la serie è lunga, quindi il risultato non pregiudica nulla. Mi auguro che fra due giorni i miei ragazzi recuperino fisicamente. Oggi hanno avuto alte percentuali al tiro e questo forse ha contribuito a toglierci delle energie».



Commenti

Post nella stessa Categoria