Sei condannati per la truffa all’Ospedale Civico di Palermo

Sei condannati per la truffa all’Ospedale Civico di Palermo
5 giugno 2014

Sono sei i condannati dal Tribunale di Palermo per la truffa da 700 mila euro all’Ospedale civico di Palermo che portò all’arresto del Primario di Cardiochirurgia Carlo Marcelletti nel 2008. All’ex primario del reparto di rianimazione Mario Re è stata comminata una pena di 7 anni e 2 mesi di reclusione, condanne inferiori per altri 5 indagati tra imprenditori, medici e dipendenti della sanità palermitana, imputati a vario titolo con accuse che vanno dalla corruzione, alla turbativa d’asta, peculato, falso fino alla truffa.

Dall’indagine erano emerse molte irregolarità negli appalti per le forniture ospedaliere, e un sistema fatto di regalie, fatture false o gonfiate, assegnazione di posti di lavoro, tutto a spese dell’Azienda Ospedaliera e della salute dei degenti.



Commenti

Post nella stessa Categoria