Nel 2018 non hai ancora un broker online?

Nel 2018 non hai ancora un broker online?
6 gennaio 2018

Avere un broker online pare essere uno dei trend più caldi del nuovo anno. Anche il mercato assicurativo offre nuove tendenze per il 2018 ed una di queste è proprio l’affidarsi ad un broker professionista attraverso internet. Oggi gli italiani si affidano al web per ogni genere di acquisto e servizio e le ultime indagini rivelano che scelgono la rete anche per la gestione dei propri risparmi o per i contratti assicurativi. Non poteva che andare in questo modo il futuro e le proiezioni per i prossimi anni vedono una crescita esponenziale dell’online in tutti i campi, assicurazioni ovviamente comprese.

Perché un cittadino comune dovrebbe affidarsi ad un broker online? I motivi sono molteplici e le ultime statistiche dimostrano come gli italiani stiano andando in questo senso per la gestione delle proprie assicurazioni e per i propri risparmi. I professionisti del settore hanno a loro portfolio tutte le opzioni possibili del ramo assicurativo spaziando dai prodotti assicurativi più tradizionali come le polizze casa e rc auto fino ai fondi vita e pensionistici, offrendo una competenza a 360 gradi per tutto quello riguarda la tutela di beni e persone e il risparmio ai fini pensionistici.

I broker del ramo assicurativo sono professionisti specializzati in grado di trovare la giusta polizza per ogni cliente. Grazie alla loro conoscenza approfondita del mercato assicurativo e alle relazioni stabilite con le diverse compagnie assicurative, pur non essendo legate ad un’azienda specifica, consentono ai broker di conseguire vantaggi interessanti per i clienti finali. Hanno competenza e potere contrattuale che un singolo assicurato non potrebbe avere. Il primo motivo è dunque legato al prezzo: i broker sono in grado di garantire premi di polizza decisamente più convenienti e la loro retribuzione non viene pagata dal cliente finale, ma dalla compagnia che provvede al pagamento di provvigioni.

In secondo luogo la personalizzazione che si può ottenere dalla prestazione professionale di un broker non è paragonabile alle possibilità che un utente potrebbe creare per sé. Nessuna persona non operante del ramo ha sufficienti conoscenze specifiche e tecniche in ambito assicurativo o il tempo materiale per aggiornarsi sulle infinite possibilità del settore. Per il broker trovare il pacchetto giusto è invece più semplice, essendo costantemente aggiornato sulle novità e sulle possibilità di tutte le compagnie assicurative da lui trattate. I broker assicurativi sono professionisti riconosciuti dall’IVASS, l’ente nazionale che vigila sul settore delle assicurazioni e che ne garantisce l’operato. I broker devono essere iscritti all’albo, il che garantisce l’imparzialità, la trasparenza e l’affidabilità del soggetto sia che esso operi offline che online. I clienti sono ulteriormente protetti quando si affidano a queste figure professionali dalle polizze obbligatorie di responsabilità civile e dai fondi volti a tutelare il patrimonio dell’assicurato. Una garanzia che dovrebbe rassicurare anche i più restii ad affidarsi ad internet.

Un ulteriore vantaggio dell’affidarsi ad un broker online è che il professionista si prende carico di tutti i procedimenti su richiesta del cliente, un broker è anche un portale di comparazione e di gestione polizze, attraverso il quale è possibile ricevere preventivi e assistenza; sta emergendo mio assicuratore.it per qualità e convenienza nei premi assicurativi e per l’elevato numero di polizze che l’utente può stipulare. Dalla ricerca del prodotto più adatto alla stipula del contratto, fino alla revisione della proposta e alle integrazioni del contratto il broker si occupa degli aspetti più burocratici e noiosi al posto del contraente.

Liberarsi di queste incombenze e trarre il massimo vantaggio dalle compagnie assicurative è l’obbiettivo finale di molti italiani e viste le previsioni lo sarà di sempre più persone. In questo modo il tempo risparmiato nella ricerca e nello studio, così come nella gestione delle polizze assicurative, può essere liberamente impiegato dai cittadini per svolgere attività più piacevoli e leggere. Visto che sarà il trend del 2018, se ancora non hai un broker online di fiducia è decisamente arrivato il momento di rimediare, tenendo sempre bene a mente le regole per distinguere i veri professionisti da chi non lo è.



Commenti

Post nella stessa Categoria