Barranco: la Cephaledium ha chiesto lo stadio in concessione

Barranco: la Cephaledium ha chiesto lo stadio in concessione
22 novembre 2018

Il presidente della Cephaledium fa un balzo in avanti e gioca d’anticipo per cercare di risolvere la querelle legata all’inagibilità del campo di Santa Barbara, dove la sua squadra è costretta a giocare a porte chiuse.

Un segnale forte quello della dirigenza che continua a lavorare per raggiungere gli obiettivi prefissati.

Nella giornata di sabato 17 novembre 2018, la Cephaledium ha ufficialmente richiesto al comune di Cefalù la concessione triennale dello stadio Santa Barbara con l’impegno di realizzare, a proprie spese, le opere necessarie per riaprire lo stadio al pubblico.

“Abbiamo preventivato costi che si aggirano intorno ai 100.000 euro – ha detto il presidente Barranco –  siamo pronti a farcene carico non appena il comune delibererà positivamente sulla nostra richiesta.”

Lo sport cede di nuovo il passo alle stanze della politica, in quella che sembra essere una trama infinita.



Commenti

Post nella stessa Categoria