Riapre il Museo Mandralisca

5 febbraio 2013

Riapre il Museo Mandralisca, per ora limitatamente al piano nobile, dopo oltre tre mesi di chiusura, durante i quali sono stati portati a termine importanti lavori di adeguamento degli impianti e di messa in sicurezza del plesso. In particolare, è stato interamente rifatto l’impianto elettrico del Museo, che risponde ora ai criteri fissati dalla normativa CEE; è stato installato un impianto antincendio, completo di rilevafondazione mandralisca II
tori di fumo; è stato rinnovato l’impianto TVCC ed è stato migliorato e potenziato l’impianto antintrusione. Si tratta di interventi di cui il Museo necessitava da tempo, e che il Consiglio di Amministrazione ha ora potuto realizzare avvalendosi di fondi propri della Fondazione. “Si tratta di fondi – dice il Presidente Angelo Piscitello – rinvenienti dal patrimonio della Fondazione e pertanto esclusivamente destinabili ad opere di carattere strutturale”.

I lavori sono stati anche l’occasione che ha suggerito al Prof. Vincenzo Abbate, curatore delle collezioni, una rivisitazione dell’allestimento del “piano nobile”, nell’intento di avvicinare il più possibile l’attuale sistemazione a quella voluta dallo stesso barone Mandralisca.

La riapertura è fissata per giovedì 7 febbraio, data in cui il Museo – tirato a lucido per l’occasione grazie all’impegno del personale (che da tempo non riceve lo stipendio per le difficoltà finanziarie in cui versa la Fondazione)– tornerà ad essere una delle maggiori attrazioni per i visitatori di Cefalù, ma potrà anche essere visitato da tanti cefaludesi che ancora non lo conoscono o, semplicemente, desiderano rivederlo. L’orario di apertura, come sempre, è quello continuato dalle ore 9,00 alle ore 19,00, tutti i giorni della settimana festivi inclusi.

 



Commenti

Post nella stessa Categoria